Crea sito

Congelare panettone e pandoro

Congelare panettone e panettone

Come ogni anno siamo alle prese con decine di panettoni e pandori che riceviamo come dono, ma che difficilmente riusciremo a mangiare nel giro di due settimane.

Fortunatamente i panettoni e i pandori industriali hanno una conservazione piuttosto lunga, in genere la scadenza è prevista in primavera. Per cui non abbiamo la particolare esigenza di come conservarli.

Le cose però si complicano quando abbiamo in casa panettoni e pandori artigianali, veramente buoni e genuini che non vogliamo sprecare; oppure quando ci ritroviamo buste aperte di panettoni industriali di diversi gusti ma che nessuno osa più mangiare.

In questi casi possiamo facilmente ricorrere alla congelazione sia dei panettoni che dei pandori.

Vediamo allora nel dettaglio come congelare panettone e pandoro.

congelare panettoni e pandori
  • Preparazione: Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Porzioni:

Preparazione

  1. Per congelare panettone e pandoro non servono passaggi o procedure particolari, ma bisogna stare attenti agli ingredienti in essi contenuti.

    Possiamo congelare panettoni e pandori sia artigianali che industriali. Possiamo congelarli interi o scegliere di congelarli a fette. Le fette, a mio avviso, sono più versatili, perchè se ne può tirar fuori una quando se ne ha voglia, la fettina scongelerà in pochissimo tempo ed eviteremo di sprecare altro dolce.

  2. Quindi per congelare panettone e pandoro sarà sufficiente scegliere se congelare una porzione intera o delle monoporzioni affettate e poi inserire i dolci all’interno di buste adatte al congelamento.

    I tempi di congelamento non devono superare i due-tre mesi

  3. Riflettiamo però anche su alcuni accorgimenti.

    Fin’ora abbiamo parlato di come congelare panettoni e pandori classici, nel caso invece ci siano creme e farciture varie è difficile valutare quello che potrebbe succedere dopo lo scongelamento.

    Le creme infatti perdono consistenza con la congelazione, ma questo non vuol dire che non siano commestibili; quello che bisogna valutare è la genuinità dei prodotti usati. Non sappiamo se gli alimenti usati per realizzare creme e farciture siano stati sottoposti a dei trattamenti particolari, se sono stati aggiunti conservanti o addirittura prodotti che sono stati in precedenza congelati.

    Per cui io vi consiglio di congelare tranquillamente panettoni classici con uvetta e/ canditi o con gocce di cioccolato, di congelare pandori classici ma di stare attenti con altre tipologie di prodotti con farciture, glasse e creme.

    Questi ultimi tipi di prodotti dolciari natalizi, infatti vanno conservati in frigorifero dopo l’apertura e si mantengono bene per qualche settimana, se avvolti in contenitori sigillati.

  4. Conclusioni

    Se vi ritrovate a casa con decine di panettoni e pandori, fate una selezione.

    Congelate quelli classici già aperti, congelate quelli artigianali che hanno una durata limitata. Consumate invece, nel breve periodo o prima della scadenza quelli con farciture e creme.

    Riguardo ai panettoni e pandori congelati, come vi dicevo, potrete scongelarli a temperatura ambiente o anche al microonde in funzione defrost.

    Saranno buonissimi come appena aperti, inoltre potrete usarli per preparare dolci da riciclo, squisiti tiramisù, rotoli, zuccotti ecc.

    Mi trovate anche su Facebook.

Note

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.