Crea sito

Spiedini di maiale speck e prugne

Ideali per il pranzo della domenica: gli spiedini di maiale speck e prugne!
Il maiale,si sa, è una carne che ben si abbina alle mele, per esempio, o comunque alle preparazioni in “agrodolce” per cui quando ho pensato all’abbinamento con le prugne, sono rimasta molto soddisfatta. E’ uno di quei piatti che si prepara velocemente e lo trovo ideale per il pranzo domenicale perché non è pesante e nemmeno laborioso da fare!!
Per arricchire lo spiedino, si possono aggiungere anche pezzi di salsiccia o patate novelle.
Se vi ho incuriosito, o se siete di quelli che “osano”, allora non lasciatevi sfuggire gli spiedini di maiale speck e prugne.
Nella categoria secondi piatti, trovate tante altre gustose proposte come la lonza di maiale alla birra oppure l’imperdibile arrosto di maiale ai pomodori secchi

  • DifficoltàMolto facile
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Spiedini di maiale speck e prugne
  • 130maiale (lonza fatta a bocconcini)
  • 8prugne disidratate (denocciolate)
  • 100 gspeck
  • 4patate novelle
  • 4 cucchiaiolio di oliva
  • 150 gvino bianco

Preparazione degli spiedini di maiale speck e prugne

  1. – Lavare e lessare le patate novelle (con tutta la buccia) e unavolta fredde, tagliarle a metà o a rondelle – dipende anche dalla grandezza.

  2. – Avvolgere ogni bocconcino di maiale in mezza fettina di speck.

    – Bagnare gli spiedini di legno e infilzarli alternando gli ingredienti: un pezzo di patata novella, un bocconcino bardato nello speck, una prugna .. e così via fino ad esaurimento degli ingredienti.

  1. – Adagiare gli spiedi in una teglia da forno e irrorarli con l’olio.

    Cuocere in forno caldo a 180°C per circa 15′, bagnando col vino dopo i primi 5′. – Coprire con stagnola per non far asciugare troppo lo speck.

Consigli:

– Al posto dello speck, potete usare prosciutto cotto affumicato

– Non occorre mettere il sale in cottura. Al Limite poi ogni commensale se lo desidera può insaporire a piacere

– Le dosi, comunque sono indicative perché dipende da quanti spiedi fate e soprattutto da quanto li farcite.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.