Pasta fresca al cacao

Pasta fresca al cacao una variante colorata e profumata della classica pasta fresca all’uovo con l’aggiunta, appunto, del cacao amaro.
Un ingrediente insolito per una preparazione salata, ma neanche troppo. Nelle regioni del centro-Itala, spesso e volentieri, usano il cacao amaro abbinato alla cacciagione, per regolare un po’ il sentore “selvatico” proprio di quelle preparazioni.
A differenza di quel che si possa pensare, il cacao amaro, e di conseguenza, la pasta fresca al cacao, si può abbinare alla perfezione con diversi condimenti. In effetti si può spaziare dal sugo di cacciagione, come cinghiale, cervo, fino a sughi a base di pesce, come gamberi e vongole!
Tanti mi hanno detto essere un classico anni ’80, ma se una cosa è buona è intramontabile, come penso che sia questa pasta al cacao!
Se volete mettere le mani in pasta, correte a leggere la ricetta, e se avete bisogno di aiuto o consigli su come impastare a mano, vi aspetto sul mio gruppo facebook “Facciamo la pasta con Nenè”.

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Porzioni4
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 4 persone

  • 250 gfarina di grano duro
  • 140 gfarina di semola di grano duro rimacinata
  • 10 gcacao amaro in polvere
  • 2uova
  • 80 mlacqua

Strumenti

  • 1 Spianatoia
  • 1 Mattarello
  • 1 Sfogliatrice

Preparazione

  1. Per preparare la pasta fresca al cacao dovete per prima cosa pesare le farine e versarle all’interno di una ciotola.

    Miscelate le farine velocemente con la mano, quindi versatele sulla spianatoia a fontana.

  2. Create un buco al centro della fontana, nella quale andrete a versare le uova sgusciate ed il cacao amaro setacciato.

    Sciogliete il cacao nelle uova sbattendole con una forchetta molto energicamente, poi, poco alla volta, unite l’acqua a filo, e mano a mano cominciate a raccogliere la farina intorno.

  3. Continuate ad aggiungere l’acqua, fino a terminarla. Quando l’impasto comincia a farsi più sodo, cominciate ad impastare con le mani, sempre più energicamente, fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo.

  4. Coprite l’impasto con la ciotola rovesciata, oppure con un canovaccio pulito, e dopodiché lasciatelo riposare per circa 30 minuti.

  5. Al termine dei minuti di riposo, potete procedere alla preparazione del vostro tipo di pasta che più preferite, come le tagliatelle al cacao, o i taglierini o anche ravioli!

  6. Cuocete la vostra pasta in acqua bollente salata per circa 5/6 minuti, in base al formato di pasta che avete preparato, e poi conditela come più preferite!

CONSERVAZIONE

  1. Potete conservare l’impasto, ancora da stendere, in frigo, fasciato nella pellicola per alimenti, per circa 2 giorni.

    Una volta stesa e formata la pasta, conservatela in un luogo fresco ed asciutto per al massimo un giorno.

    Congelate i vostri formati di pasta in freezer per averli pronti quando più desiderate!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.