crescia al formaggio

crescia al formaggio

crescia al formaggio

La crescia al formaggio è un lievitato tipico della Pasqua, ricco di formaggi e si accompagna bene con dei salumi da servire per la colazione pasquale.
io con questo impasto ne ho fatte due più piccoline, perchè sinceramente mi piace leggermente più bassa, ma se a voi piacesse alta, potete farla nello stampo del panettone da 1 kg.
Per chi volesse farla con lievito madre solido: 150 gr di lievito madre solido e toglierà 50 gr di farina sul totale.
Per chi volesse farla con lievito di birra: 50 gr di acqua, 50 gr di farina dove sbriciolare 10 gr di ldb fresco. Aspettare il raddoppio e procedere come da ricetta, facendo anche il lievitino che io faccio con il lievito madre. Partiamo con la nostra crescia al formaggio!!
Mettiamoci a lavoro con stampo da 1 kg
300 gr di farina 0
150 gr di farina manitoba
100 gr di lievito madre liquido rinfrescato
40 gr di acqua
1 cucchiaino di miele
50 gr di strutto

4 uova
150 gr di parmigiano grattugiato
150 gr di formaggio pecorino grattugiato
4 cucchiai di olio d’oliva
1 pizzico di sale, pepe
un cucchiaio di semi di anice( facoltativo)
Prepariamo il lievitino della nostra crescia al formaggio: in una ciotola, mettiamo il lievito madre con il miela e l’acqua e mescoliamo con un cucchiaio in modo che si sciolga. Aggiungiamo 50 gr di farina 0 presi dal totale, mescoliamo ed otteniamo una pastaella fluida senza grumi. Spolveriamo con poca farina, copriamo e lasciamo lievitare per circa 4 ore. Il lievitino sarà pronto quando la superficie sarà screpolata.
Nel frattempo prepariamo il composto di uova: sbattiamo le nostre uova, uniamo i formaggi, il sale, pepe e l’olio,i semi di anice mescoliamo e lasciamo riposare.
Nella planetaria, con la frusta, mettiamo il lievitino, aggiungiamo il composto di uova e facciamo lavorare per circa 3′.
Uniamo le farine setacciate insieme poco per volta, facciamo incordare. L impasto risulterà appiccicoso e per farlo incordare, sarà necessario spengere la planetaria, staccare con una paletta la massa dai bordi e dal fondo, riazionare la macchina a velocita’ 3. A questo punto uniamo lo strutto a piccole dosi senza perdere l’incordatura.
Ungiamo l’asse con un goccio di olio, ribaltiamovi l’impasto, raccogliamolo a palla e lasciamolo puntare per circa 30′.
Facciamo un giro di pieghe a libro, lasciamo riposare e ripetiamo l’operazione.
Facciamo lievitare in una ciotola coperta per circa 8 ore. Io ho impastato la sera tardi ed al mattino il mio impasto era triplicato. In totale pesava 1.200 gr.
Rimettiamo sull’ asse, sgonfiamolo un po’ e dividiamolo se vogliamo fare 2 crescie più piccole, altrimenti lasciamolo pure intero. Raccogliamolo a palla, pirliamolo bene e lasciamo riposare per circa 20′. Trasferiamolo all’interno degli stampi. Lasciamo lievitare per altre 6-7 ore o fino a che avrà raggiunto un centimetro dal bordo.
Scaldiamo il forno a 200′ con un pentolino di acqua bollente per creare vapore, inforniamo, togliamo il pentolino e dopo 10′ di cottura abbassiamo il forno a 180′. proseguiamo per altri 35′ per gli stampi piccoli, o 50′-55′ per lo stampo da 1 kg.
Lasciamo raffreddare la crescia al formaggio in una griglia. servitela fredda accompagnata da salumi.
Clicca mi piace in Creando si impara

Precedente zeppole di S. Giuseppe Successivo pancarrè vegan

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.