Pizzette rosse del panificio

 

Di pizze nel corso degli anni ne ho preparate davvero tantissime, tanti gusti e tante ricette, ma devo dire che queste pizzette rosse del panificio sono davvero idilliache.

Vorrei averne sempre una scorta pronta all’uso, come quando arrivano quelle voglie assurde e non c’è tempo per prepararle. Sono semplici, ma allo stesso tempo deliziose, da farcire come più desiderate (anche se il mio gusto preferito resta e resterà per sempre la margherita).

Potete anche congelarle dopo cotte in un sacchetto per alimenti, saranno pronte in microonde in un paio di minuti.

Siete pronti al pranzo in spiaggia o in ufficio? correte a prepararle.

  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti pizzette rosse del panificio

1 kg farina 0
600 ml acqua
5 g lievito di birra fresco
25 g sale
50 g olio extravergine d’oliva
passata di pomodoro
mozzarella
origano secco

Strumenti

Passaggi

Io ho impastato con la planetaria, ma è un procedimento che può essere fatto anche a mano: versare nella ciotola della planetaria la farina, lievito sbriciolato e sale. Cominciare ad impastare con la frusta K aggiungendo piano piano l’acqua. Una volta terminato sostituire con gancio a spirale e aggiungere a filo, nel mentre impasta, l’olio evo, fino ad ottenere un panetto liscio e incordato. Versare l’impasto ottenuto in una ciotola e far lievitare in un luogo tiepido fino al raddoppio. Dopo ricavare dei pezzi di 100 g ognuno e far lievitare in delle coppette (io delle coppette da gelato) per circa 1 ora. Oliare con olio d’oliva una teglia, stendervi sopra le palline ben distanziate tra loro, condire con passata di pomodoro, origano, filo di olio e se necessario sale. Cuocere in forno già caldo alla max potenza, ventilato, fino a doratura del cornicione. Aggiungere la mozzarella a striscioline e far sciogliere ancora qualche istante in forno.

CONSIGLI

Per altre ricette di pizza clicca qui

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.