Pasta con la VERZA

Oggi prepareremo insieme la pasta con la VERZA, un primo piatto della tradizione contadina, semplice veloce e ricco di proprietà nutrienti.

Il cavolo verza infatti è ricco di vitamine e sali minerali, appartiene alla famiglia dei cavoli ed ha un alto potere saziante.

Esistono diverse versioni della pasta con la verza che può essere arricchita con patate, pancetta o pomodorini, questa volta ho deciso di abbinarla a della salsiccia sbriciolata e rosolata con aglio e peperoncino… Una vera delizia!

Potete usare il formato di pasta che preferite, io ho utilizzato i rigatoni rigati integrali perché secondo me accolgono meglio il condimento ed hanno un sapore più rustico.

La pasta con la verza è perfetta se avete poco tempo o se preferite piatti semplici: la verza viene semplicemente fatta ammorbidire in padella insieme alla salsiccia e poi saltata con la pasta.

Per contrastare il sapore dolce ed erbaceo della verza la pasta andrà mantecata alla fine con abbondante formaggio parmigiano grattugiato e una macinata di pepe nero fresco.

Una pietanza perfetta da consumare nei mesi freddi semplice, veloce e ricca di nutrienti, un piatto povero che però ti convincerà per il suo gusto saporito e sostanzioso.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni4
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàAutunno, Inverno

Ingredienti

320 g rigatoni
160 g cavolo verza
400 g salsicce
1 peperoncino
40 ml vino bianco
1 cucchiaio olio extravergine d’oliva
q.b. sale
1 pizzico pepe
parmigiano grattugiato (facoltativo)
636,78 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 636,78 (Kcal)
  • Carboidrati 61,73 (g) di cui Zuccheri 3,29 (g)
  • Proteine 27,91 (g)
  • Grassi 31,97 (g) di cui saturi 1,20 (g)di cui insaturi 1,06 (g)
  • Fibre 2,81 (g)
  • Sodio 1.614,51 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 225 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Strumenti

1 Pentola
1 Padella

Passaggi

step 1

Elimina il budello dalla salsiccia e sgranala all’interno di un piatto.

Pulisci la verza, eliminando le foglie più esterne, poi tagliala a striscioline sottili e tienila da parte.

Trita finemente il peperoncino.

step 2

In una padella antiaderente versa un cucchiaio di olio extra vergine di oliva, aggiungi aglio e peperoncino e lascia insaporire per qualche minuto.

Unisci la salsiccia sgranata, lasciala dorare a fiamma viva mescolando spesso.

Abbassa la fiamma, elimina l’aglio, unisci la verza e sfuma con il vino bianco.

Regola di sale e pepe e cuoci il tutto per altri 10 minuti.

step 3

Nel frattempo cuoci la pasta in abbondante acqua salata, scolala al dente e trasferiscila direttamente nella padella con la verza e la salsiccia.

Salta il tutto per un paio di minuti, manteca aggiungendo un cucchiaio di acqua della pasta e del parmigiano grattugiato.

Ora sei pronto ad impiattare e servire la pasta con la verza e la salsiccia.

Segui il mio profilo INSTAGRAM cliccando QUI

CONSERVAZIONE

Una volta pronta la pasta con la verza e salsiccia va consumata al momento. Non è particolarmente indicata ad essere conservata in frigorifero.

Al contrario il condimento può essere conservato a parte per al massimo un giorno in frigorifero.

NOTE

Quando si acquista la verza bisogna accertarsi che sia fresca per capirlo accertatevi che sia soda e senza macchie con le foglie chiuse e di un bel colore vivo.

Non buttate le foglie esterne della verza quando la pulite ma utilizzatele per preparare una zuppa.

C’è chi prima di passarla in padella, la sbollenta in abbondante acqua salata, io preferisco saltare questo passaggio perché amo che la verza rimanga un pochino croccante.

Scegliete di utilizzare il formato di pasta che preferite anche se vi consiglio di prediligere formati corti come rigatoni o fusilli

altre ricette di primi piatti

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *