LA TORTA DI MAZZINI

Durante un ravanamento notturno sul web in alcuni siti ho trovato la Torta di Mazzini …Sì Mazzini proprio Giuseppe Mazzini  il patriotta italiano e visto che era semplice e veloce come preparazione eccomi qui a  cucinarla, assaggiarla e pubblicarla sul blog!  Di questa torta Giuseppe Mazzini  dà le dosi alla sua mamma in una lettera inviatale dall’esilio in Svizzera, con la preghiera di prepararla per il suo prossimo ritorno a casa…

Prima di dimenticarmi, voglio mantenere la mia promessa. Eccovi la ricetta che vorrei faceste e provaste, perché a me piace assai, traduco alla meglio, perché di cose di cucina non m’intendo, ciò che mi dice una delle ragazze in cattivo francese: Pelate e pestate fine fine tre once di mandorle, tre once di zucchero fregato prima ad un limone, pestato finissimo. Prendete il succo di un limone, poi due gialli d’uovo, mescolate tutto questo e muovete, sbattete il tutto per alcuni minuti, poi sbattete i due bianchi di uovo quanto potete: “en neige”, dice essa, come la neve, cacciate anche questi nel gran miscuglio, tornate a muovere. Ungete una “tourtiere”, cioè un testo da torte, con butirro fresco, coprite il fondo della tourtiere con pasta sfogliata, ponete il miscuglio nel testo, su questo strato di pasta sfogliata, spargete sopra dello zucchero fino e fate cuocere il tutto al forno”.

Questa torta pare la preparasse anche una sua amica o forse più che amica, l’eroina risorgimentale Giuditta Bellerio Sidoli con cui Mazzini scambiava idee politiche e missive  appassionate ..”Io sono tuo per sempre, io non vivrò che per te: il mio cuore non batterà che per te; e quando esso batterà per la mia patria, sarà ancora per te, poiché in essa – sopra tutta la sua vasta superficie – io non amo e non amerò che te…”, le scriveva Giuseppe appena lei partiva per alcune  missioni.  A Ginevra luogo dell’esilio mazziniano nacque tra i due un’intensa  e travagliata storia d’amore  e questa Torta  ne è un ricordo dolce e tenero…

LA TORTA DI MAZZINI

RICETTA GOLOSA STORICA

INGREDIENTI  Stampo 22 cm

  • 1 rotolo di pasta sfoglia pronta,
  • 85 g di mandorle pelate,
  • 85 g di zucchero,
  • 2 uova,
  • 1 limone non trattato,
  • zucchero a velo q.b.

la torta di Mazzini

LA TORTA DI MAZZINI

PREPARAZIONE

Disponete la pasta sfoglia già pronta nella teglia mantenendo la carta forno della confezione.

Frullate nel mixer  le mandorle con un cucchiaio di zucchero preso dal totale del peso indicato.

Unitevi la scorza del limone grattugiata.

In una ciotola montate lo  zucchero rimasto con i tuorli d’uovo.

Mescolate questa montata di tuorli e zucchero con il composto di mandorle.

Aggiungete un cucchiaio di succo di limone(per me è sufficiente) e gli albumi montati a neve ferma.

Versate il composto nella teglia foderata con la pasta sfoglia e infornate a 180°C per 30 minuti circa o a seconda delle caratteristiche del vostro forno.

Le mandorle si gonfieranno e scuriranno un pochino ma non preoccupatevi ..e nel caso coprite con un foglio di carta alu.

E’ semplice, gradevole:  il limone dà un tocco al gusto molto gradevole ed è perfetta se accompagnata da una pallina di gelato alla vaniglia!!

Buon appetito con la Torta di Mazzini !

Fonte “A tavola nel Risorgimento” di Elma Schena e Adriano Ravera – www.totalita.it

SE AMATE LE MANDORLE VI CONSIGLIO

TORTA CON PATATE UVA MANDORLE

TORTA patate uva mandorle La cucina di ASI blog ©

MANDORLE PRALINATE

Mandorle pralinate caramellate La cucina di ASI © 2014

Precedente GEMELLI TONNO E TROPEA Successivo TORTA DI ROBIOLA E MIRTILLI

4 commenti su “LA TORTA DI MAZZINI

  1. Buonissima l’ho fatta oggi ed è stata un successone. Grazie di cuore……………

I commenti sono chiusi.