Crea sito

Spigola in pastella al vino

Spigola in pastella al vino, ecco cosa vi propongo oggi, anche se non è venerdì, come secondo piatto, gustoso e salutare!

Dell’ottimo pesce pastellato, se siete passate di qui già conoscerete, saprete tutto di come si prepara questa impanatura, per chi non lo avesse fatto, più sotto troverete la ricetta che vi interesserà per cucinare il pesce.

In questo caso ho scelto il branzino, da noi va tanto ma chiaro è che il procedimento vale per ogni tipo di pesce.

Il branzino o spigola è uno squisito pesce di mare, è chiamato anche spigola nel Sud Italia specialmente, adatto per antipasto secondi ma anche per condire primi piatti.

Ha una forma allungata, bianco e argentato sul ventre, grigio chiaro sui fianchi, e grigio plumbeo sul dorso.

Ricco di sali minerali, povero di colesterolo, povero di grassi e sufficientemente ricco di proteine, è un pesce pregiato, ha carni bianche e digeribili con lische grosse quindi facilmente estraibili, adatto quindi anche ai più piccoli.

Per essere fresco deve avere un colore vivo, carne compatta, soda e chiara, l’occhio in rilievo, sotto le branchie deve avere un bel colore rosa, addome senza rigonfiamenti.

Spigola in pastella al vino
Spigola in pastella al vino

Spigola in pastella al vino

Chiaramente se lo prendiamo fresco si cerca, per comodità, di trovarlo già pulito in caso contrario vi lascio un utile link su come fare :

Come pulire il branzino

Se optate invece per il branzino surgelato, sarà sufficiente prendere i vostri filetti ( 1 o 2 a persona, nelle confezioni li troverete infatti di diverse dimensioni e poi, si sa, sembrano grossi ma il peso non è certo equivalente a quello della carne ) farli scongelare come siete abituati a fare o al microonde con l’apposita funzione, lavarli, io li lascio poi per un po in acqua un goccio di aceto di mele un goccio d’olio extra vergine d’oliva un pizzico di sale, poi li riprendo, dopo averli sgocciolati per bene e li passo velocemente nella pastella in cui ho aggiunto prezzemolo ed aglio ( quantitativo a piacere ), si passa quindi alla frittura in olio bollente.

Ed ora vi lascio il link per la preparazione più importante!

Pastella al vino bianco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.