Tiramisù classico

Il vero tiramisù è quello che si prepara inzuppando i savoiardi nel caffè fatto con la moka e alternandoli a strati di crema al mascarpone e polvere di cacao amaro. Savoiardi, caffè e mascarpone: ed è subito TIRAMISU’ da preparare sia nella versione grande in pirofila sia in bicchieri monodose. La ricetta è della mitica Sonia Peronaci.

  • DifficoltàBassa
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni10-12 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gMascarpone
  • 200 gZucchero
  • 6Uova (medie)
  • 400 gSavoiardi
  • 350 gCaffè (con la moka)
  • 30 gCacao amaro in polvere

Preparazione del tiramisù classico

  1. Preparate un buon caffè rigorosamente con la moka e fatelo raffreddare in una pirofila dove potranno essere intinti i savoiardi. Sbattete in una ciotola i tuorli con metà dello zucchero fino a che il composto non diventa chiaro, denso e spumoso; questa operazione richiederà almeno 10 minuti.

  2. Unite il mascarpone, sempre sbattendo. A parte, montate gli albumi con il restante zucchero. Unite ora i due composti molto delicatamente con l’aiuto di una spatola.

  3. Prendete una pirofila grande (circa 40 x 30 cm) e realizzate il primo strato di tiramisù inzuppando i savoiardi nel caffè freddo (ricordate che più il caffè sarà caldo e più i savoiardi si inzupperanno e diventeranno molli velocemente), facendoli sgocciolare e posizionandoli sul fondo della pirofila. Ricoprite i savoiardi di crema (circa 3 cm) e spolverizzali con abbondante cacao amaro in polvere.

  4. Replicate gli strati fino a terminare gli ingredienti avendo però l’accortezza di mettere i savoiardi nel senso opposto a quello precedente (Se nel primo strato avete posizionato i savoiardi in verticale, nel seguente posizionali in orizzontale e così via, alternandoli. Questo procedimento servirà a rendere perfetto il taglio del dolce.). Terminate il dolce con una spolverizzata di abbondante cacao amaro.

Consiglio di Adriana

Coprite il tiramisù con pellicola trasparente e poi riposo in frigorifero per almeno 3 ore a rassodare (meglio tutta la notte).

4,6 / 5
Grazie per aver votato!
Precedente Crocchette di olive Successivo Focaccine al salmone

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.