Schiacciata ortolana salvacena veloce

Se volete preparare una cena veloce e saporita, provate questa schiacciata ortolana, ricca di verdure. Per prepararla ho utilizzato la pasta morta, un’ottima soluzione in tutte le occasioni in cui si ha poco tempo, ma senza rinunciare a qualcosa di sfizioso. 
La pasta morta si prepara in cinque minuti, ha un gusto neutro e rimane più croccante.

schiacciata ortolana
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioniper 2 schiacciate
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1melanzana
  • 1zucchina
  • 2peperoni
  • q.b.rosmarino
  • q.b.sale
  • 3 cucchiaiolio extravergine d’oliva
  • q.b.basilico
  • 200 gscamorza (tritata)

Strumenti

  • Mattarello
  • 2 Teglie

Preparazione della schiacciata ortolana

  1. Preparate la pasta morta: mettete nella planetaria, o sul piano di lavoro, tutti gli ingredienti. Sciogliete il sale nell’acqua: l’accorgimento è utile per evitare che la pasta presenti macchie bianche in superficie.

    Lavorate fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.

  2. Lavate le zucchine e le melanzane, asciugatele e tagliatele a rondelle. Pulite i peperoni con un panno pulito, eliminate la calottina, togliete i semini e tagliateli a pezzettoni. 

  3. Fate saltare in padella le verdure con 2-3 cucchiai di d’olio extravergine di oliva.

    Aggiustate di sale ed aggiungete qualche foglia di basilico.

  4. Stendete con un mattarello la pasta morta.

    Adagiatela nelle teglie leggermente oleate.

  5. Distribuite le verdure e aggiungete qualche ago di rosmarino.

  6. Mettete la schiacciata ortolana in forno già caldo a 180°-200° per 10-15 minuti.

  7. schiacciata ortolana

    Qualche minuto prima di toglierla dal forno aggiungete la scamorza tritata.

Consiglio di Adriana

Le verdure potete anche grigliarle, in questo modo la vostra schiacciata sarà un pò più light.

Inoltre potete aggiungere anche delle rondelle di cipolle o qualche funghetto.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.