Pinsa romana croccante e leggera

La pinsa romana è una tradizionale pizza romana, ma diversa dalla classica pizza. Leggera, croccante, digeribile e super gustosa.
Pinsa deriva dal latino “pinsere”, allungare, verbo che spiega la sua forma ovale.
Viene impastata con acqua freddissima. Altra particolarità della pinsa è l’impasto che viene lasciato lievitare per minimo 24 ore ad un massimo 150 ore, cosa che rende la pinsa fragrante, digeribile e ipocalorica.
Per questa ricetta potete usare il mix di farina per pinsa che potete acquistare qui
Provate anche la buonissima pasta alla zozzona della tradizione romana.
“In questo contenuto ci sono uno o più link di affiliazione”

pinsa romana
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo4 Giorni 4 Ore
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni6 pinse
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 800 gfarina di grano tenero
  • 150 gfarina di riso
  • 50 gfarina di soia
  • Mezza bustinalievito di birra secco
  • 20 gsale
  • 15 golio extravergine d’oliva
  • 700 gacqua (freddissima)

Preparazione della pinsa romana

  1. Miscelate le tre farine quindi aggiungere il lievito e mescolare a mano o con l’impastatrice.

  2. Aggiungete 650 gr. di acqua fredda ed impastate per circa 5 minuti.

  3. Aggiungete il sale e l’olio e continuate ad impastare.

  4. Infine versate la restante acqua ed impastate per altri 6-7 minuti.

  5. Sistemate l’impasto della pinza romana in una ciotola e mettetelo in frigorifero per almeno 35 ore (io arrivo sono arrivata anche a 100 ore). Poi ricavate dei panetti da 250 gr. lasciandoli riposare ben distanziati e coperti con pellicola per alimenti fin quando non saranno raddoppiati di volume.

  6. pinsa romana

    Riprendete i panetti, stenderli con forma ovale sulle teglie unte. Farcite e poi cuocete la pinsa in forno caldo a 220° per circa 10-15 minuti fin quando la pinsa sarà croccante all’esterno e morbida all’interno.

Consiglio di Adriana

Nel mio caso ho realizzato la pinsa con mortadella, pistacchi e rucola. La mia pinsa è stata farcita dopo la cottura. L’ho infornata con solo un filo d’olio in superficie.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

2 Risposte a “Pinsa romana croccante e leggera”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.