Crea sito

Pandoro veloce con lievito di birra

Il pandoro veloce è la soluzione per chi vuole cimentarsi nella preparazione di questo buon dolce, ma senza attendere i lunghi tempi di lievitazione. Insomma una piccola soddisfazione culinaria!
La ricetta originale prevede lunghi tempi di lievitazione ed un lievito madre in forza per poter sorreggere il peso del burro e delle uova.
Questa invece è una versione più veloce, ma con grandi risultati.
Provate anche il goloso e soffice Kugelhupf natalizio. Semplicissimo!

pandoro veloce
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo4 Ore
  • Tempo di cottura50 Minuti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 380 gfarina Manitoba
  • 20 glievito di birra fresco (oppure 10 gr. disidratato)
  • 200 mlacqua
  • Mezzo cucchiainomiele
  • 4tuorli
  • 1uova (intero)
  • 200 gzucchero a velo
  • 200 gburro
  • 1 pizzicosale
  • Mezzastecca di vaniglia

Strumenti

  • Planetaria

Preparazione del pandoro veloce

  1. Preparate il lievitino: sciogliete il lievito di birra nell’acqua, aggiungete 180 g di farina, 1 tuorlo, la vaniglia e il miele e amalgamate bene il tutto.

  2. Coprite il lievito con pellicola per alimenti e lasciate lievitare a temperatura ambiente.

  3. Una volta raddoppiato il volume mettete il lievitino nella planetaria, aggiungete la restante farina, lo zucchero a velo e l’uovo e cominciate ad impastare con la foglia.

  4. Aggiungete i tuorli, uno alla volta, facendo assorbire per bene prima di aggiungere l’altro.

    Mettete poi anche il burro poco per volta.

  5. A questo punto sostituite la foglia con il gancio, continuate ad impastare fino a quando l’impasto non si sarà incordato. Insomma un composto liscio e lucido, attaccato al gancio.

  6. Fate lievitare l’impasto in una ciotola coperta con pellicola fino al raddoppio.

  7. Poi trasferitelo sul piano di lavoro e fate delle pieghe, tirate cioè i bordi esterni verso l’interno. Poi chiudete l’impasto con i palmi delle mani e arrotondatelo.

  8. Mettete a lievitare l’impasto nello stampo da pandoro imburrato. Coprite con pellicola e lasciate lievitare fino a quando non sarà arrivato ai bordi dello stampo.

    Ecco lo stampo che ho utilizzato.

  9. Cuocete in forno già caldo a 200 °C per 8 minuti, poi abbassate la temperatura a 170 °C e cuocete per altri 40 minuti. Sfornate e lasciate riposare per una mezz’ora. Poi capovolgetelo sopra una griglia e lasciatelo raffreddare completamente.

  10. pandoro veloce

    Solo quando il pandore veloce sarà completamente freddo potete toglierlo dallo stampo.

    Decorate con abbondante zucchero a velo.

Consiglio di Adriana

Conservate il pandoro veloce in una busta per alimenti e consumate nell’arco di 3-4 giorni.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.