Ganache al cioccolato fondente – non amara

ganache

Prepari la ganache al cioccolato fondente e un interrogativo ti assale…
Ma è possibile che bisogna essere meteropatici anche con il blog?
mica si può vivere cosi?
condizionati sempre dal tempo atmosferico, dalle condizioni di luce, dalla pioggia o il bel tempo?
non è che se ti va di cucinare, devi sempre e per forza guardare il cielo.
e se fa brutto tempo non cucini, perchè poi ti escono foto da schifo.
quindi alla fine cucini lo stesso. dato che fa sempre brutto tempo ultimamente.
ma poi ci rimani male, perchè ti vengon fuori foto da schifo.
e che volete farci?
è primavera, ma sembra di stare in Cambogia. pioggia perenne. freddo. umido. monsoni.
la pineta qua davanti s’è trasformata in una foresta pluviale, con tanto di muschi, licheni, liane, felci e quant’altro.
ed è per questo che le foto di oggi lasciano a desiderare.
fuocate, rumore a palla (quei pixellini colorati che si intravedono nei punti con meno luce, ad es sullo sfondo).
e poi la vedete quell’ombra che si staglia sulla tovaglia bianca?
bhe quella sono io XD
riesco quasi a vedere spalle, gomiti e braccia.
io che cerco di fotografare, tra un’accidenti e quell’altro, la coppetta di ganache.
con scarsi risultati.
ho detto pure un addio – momentaneo – al mio tavolo invecchiato in legno, nella speranza di catturare più luce con la tavaglia bianca.
l’unico risultato, con la tovaglia bianca, è stato quello di “catturare più ombre”, la mia in primis, visto che l’unica luce che mi è venuta in aiuto è stata quella delle lampadine, nonostante fossi davanti alla mia stessa – medesima – canonica – usuale porta finestra, dove fotografo sempre.
ma fuori era buio, cielo coperto, pioggia incessante.

Ganache al cioccolato fondente - non amara
Ganache al cioccolato fondente – non amara
Ganache al cioccolato fondente - non amara
Ganache al cioccolato fondente – non amara
Ganache al cioccolato fondente - non amara
Ganache al cioccolato fondente – non amara

ma veniamo alla ganache.
immagino che tutti conosciate la ganache, qualche anno fa la parola “ganache” era termine assai sconosciuto, ma adesso è sulla bocca di tutti.
beh questa è una semplicissima ganache al cioccolato fondente, che ho usato per glassare questi dolcetti qua, i Corn muffin (purtroppo nelle foto li vedete sglassati, perchè lì ho decorati all’ultimo e poi li ho serviti ai clienti, quindi non ho avuto tempo di fare il servizio fotografico).
A me piace la cioccolata fondente, ma tra le 3 (latte – bianca – fondente) è quella che amo di meno.
devo ammettere che tutte le volte che ho fatto la ganache al cioccolato fondente l’ho trovata sempre troppo amara, nonostante usassi un cioccolato al 50% fondente.
qualche volta ho provato a fare metà cioccolato fondente e metà al latte, ma il risultato pendeva sempre e comunque verso l’amarognolo.
solitamente consigliano di aggiungere o miele (che non mi piace) o glucosio (che non ho idea di dove trovare), quindi mi sono chiesta con che dolcificante avrei potuto sostituirlo senza alterare la sua consistenza tremendamente cremosa.
ho fatto una prova, e devo dire che il risultato mi ha soddisfatto a pieno.
ho usato lo zucchero a velo, disciolto nella panna, mentre scaldava, poi ho proceduto con il metodo classico per la ganache.
lo zucchero a velo è finissimo, impalpabile, con il calore si scioglie completamente e non va ad alterare scioglievolezza della ganache. ma la rende più dolce, adatta a tutti i palati, anche a chi come me non ama i sapori troppo amari.
Lo zucchero dona anche struttura nel frattempo, rende la ganache leggermente più compatta dopo un riposo in frigo, sempre cremosa, ma più solida, ottima ad es per farcire una torta.
Infatti le dosi non sono di una ganache pesantissima (c’è meno cioccolata che panna, quando a volte la dose della cioccolata supera quella panna) ma nonostante tutto è venuta parecchio densa una volta riposta in frigo per circa una mezzora.

Ganache al cioccolato fondente - non amara
Ganache al cioccolato fondente – non amara

Ganache al cioccolato fondente - non amara
Ganache al cioccolato fondente – non amara

Ingredienti per la Ganache al cioccolato fondente – non amara:

  •  170 gr di cioccolato fondente al 50%
  • 200 gr di panna UHT*
  • 60 gr di zucchero a velo vanigliato

*lo so che i puristi della ganache adesso orridiranno a leggere UHT e non fresca, ma andando nel caldo preferisco usare questa piuttosto che quella fresca per una questione di sicurezza. sto più tranquilla che la ganache non si rovini e il sapore credemi non ne risente molto (casomai la consistenza è più densa).

Procedimento:

Fare a pezzetti piccoli il cioccolato, seguendo le linee dei quadretti.

In un pentolino mettere la panna a scaldare, unire lo zucchero a velo mescolando bene per sciogliere tutti i grumi e continuativamente affinchè lo zucchero non si attacchi al fondo del pentolino.
Quando la panna raggiunge il primo bollore spengerla e inserire i cubetti di cioccolato.
Lasciargli prendere il calore per circa 20/30 secondi e poi mescolare con delicatezza fino a quando il cioccolato non si è sciolto.
Lasciare freddare la ganache a temperatura ambiente.
Quando è fredda avrà una consistenza morbida ma ancora abbastanza liquida e spalmabile.
Se volete una consistenza più dura basta riporla per circa 30/40 minuti nel frigo.