Risotto al cavolfiore viola e nocciole

Risotto al cavolfiore viola e nocciole

Come si fa a non essere stregati dal magnifico colore del cavolfiore viola? Quando l’ho visto al mercato, nel ripiano alto, come a voler regnare su tutte le altre verdure, ho subito pensato “vieni a casa con me!”.Ed è così che poi l’ho trasformato in risotto! Non il classico risotto, ma un risotto cremoso cotto nel latte, che quasi quasi ricorda il famosissimo riso e latte di quando ero bambina. Ricordo che la mia mamma me lo faceva spesso, anche se la preparazione era un po’ noiosa in quanto si doveva stare davanti la pentola ininterrottamente a girare e rigirare il riso altrimenti si attaccava tutto! Il riso e latte è il mio comfort food d’eccellenza, perché mi fa tornare indietro nel tempo a quei bei momenti.  Questo Risotto al cavolfiore viola e nocciole è la rivisitazione in chiave moderna del risotto della mamma! Per essere fedeli alla tradizione ma riproporla un po’ più tua! Ecco la ricetta!

Ingredienti per 2 persone:

Riso Carnaroli 140 gr

Latte 600 ml

Sale q.b.

Burro 30 gr per mantecare

Cavolfiore viola 1

Granella di nocciole q.b.


Pulire e mondare il cavolfiore conservando solo le cimette. Cuocerle al vapore per circa 15 minuti.

Intanto, portare a bollore il latte in una pentola capiente. Salare e versare il riso. Continuare la cottura finché il riso non ha assorbito tutto il latte, ci vorranno circa 20/25 minuti. Nel caso non fosse ancora cotto e avesse asciugato troppo latte, aggiungerne un bicchiere.

E’ indispensabile per questo risotto, continuare a mescolare poiché il latte tende a schiumare e straboccare fuori dalla pentola! Quando il riso sarà cotto, spegnere il fuoco, aggiungere la noce di burro e mescolare per far amalgamare bene il tutto. Servire ben caldo aggiungendo il cavolfiore viola e la granella di nocciole.

Ps: ho preferito cuocere il cavolfiore a parte perché avevo paura che cuocendolo nel riso sarebbe diventato troppo “scotto”, mentre preferivo creare un contrasto tra la morbidezza del risotto e il cavolfiore lasciato un po’ più croccantino e al dente. A voi la scelta!

Con questa ricetta partecipo al contest The Mystery basket ideato da La mia famiglia ai fornelli e ospitato per il mese di Novembre da  In cucina con fischio

mystery-novembre

(Visited 162 times, 1 visits today)
Precedente Chiffon cake al thè nero con glassa alla rosa Successivo Cosce di pollo al curry