Le mie prime meringhe

Meringhe
Meringhe

Ciao!

Oggi vi propongo una ricetta molto semplice per preparare le leggerissime meringhe.

Devo essere sincera, le meringhe sono una mia passione. Sono belle da vedere, mettono allegria, sono buonissime e anche leggerissime. Sono un evergreen e vanno bene per qualsiasi occasione! 🙂 Esistono tantissime varianti. Quella che vi presento oggi, è la ricetta base per preparare questo dolce. Una ricetta semplice semplice. Le meringhe comunque si possono colorare utilizzando colori alimentari. Possono essere preparate anche con aromi diversi o aggiungendo del cioccolato all’interno. Si prestano ad essere decorare come più ci piacciono. Si possono utilizzare praline colorate o granella di vario genere. Addirittura possiamo creare meringhe di diverse forme, magari adattandole ad occasioni particolari.

Qui di seguito troverete gli ingredienti e i passaggi per creare questi semplici dolcetti, che a volte mettono in difficoltà anche i più esperti. Ma vi garantisco che con questa ricetta, il risultato sarà assicurato.

procedimento

Ingredienti:

  • 4 albumi
  • 280 g di zucchero semolato
Impasto delle meringhe
Impasto delle meringhe

Prima di tutto, prendere le uova e mettere soltanto l’albume in una ciotola. Montare a neve gli albumi con una frusta elettrica, aggiungendo lo zucchero in tre tempi.

Per chi avesse la planetaria, montare con la frusta a filo a velocità 9-10 (max velocità) gli albumi, unendo in tre volte lo zucchero. Montare sempre alla stessa velocità fino ad ottenere una meringa lucida e soda. Occorreranno almeno 5 minuti di lavorazione per ottenere una meringa della giusta consistenza.

Formare le meringhe su una teglia da forno con una sac à poche
Formare le meringhe su una teglia da forno con una sac à poche

Una volta creato il composto, trasferirlo nella sacca da pasticceria e formare le meringhe su una teglia ricoperta con carta da forno.

Cottura delle meringhe in forno
Cottura delle meringhe in forno

Cuocere le meringhe in forno preriscaldato a 100°C per 100 minuti circa. Le meringhe non devono dorarsi, ma rimanere candide. Una buona meringa, dopo la cottura, deve risultare asciutta all’esterno e leggermente umida all’interno.

Meringhe appena sfornate
Meringhe appena sfornate

Per conservare al meglio le meringhe, si consiglia di conservarle in scatole di latta.

Meringhe bianche
Meringhe bianche

Servire le meringhe su un vassoio o su un’ alzatina per dolci.

Meringhe disposte in un'alzatina di vetro
Meringhe disposte in un’alzatina di vetro

A presto!

Anna

Precedente Zuppa di zucca e fagioli..ricetta semplice semplice Successivo Pici all'aglione

3 commenti su “Le mie prime meringhe

  1. Laura Servidone il said:

    Ciao Anna, ho fatto anch’io le mie prime meringhe e ci tenevo a ringraziarti, le tue ricette sono deliziose e soprattutto molto precise.
    Baci Laura!

Lascia un commento