Nidi di spaghetti vegetariani

Nidi di spaghetti vegetariani ricetta con spaghetti per la rubrica light and tasty con melanzane e lupini, oggi parliamo degli spaghetti e dei suoi valori nutrizionali. Ma prima diamo il benvenuto ad una nuova new entry nella rubrica! Maria Grazia del blog Un tavolo per quattro.

Nidi di spaghetti vegetarianiNidi di spaghetti vegetariani

Gli spaghetti, sono nella fantasia di ogni italiano e di ogni persona che pensa all’Italia; mi viene in mente il film di Totò Miseria e Nobiltà che si mette gli spaghetti nelle tasche! Gli spaghetti si pensa che sono portati da Marco Polo in Europa durante i suoi viaggi. Ma in realtà gli spaghetti cinesi erano di soia perché non ancora conoscevano il frumento. Si pensa che gli spaghetti cinesi e quelli italiani sono nati separatamente ed indipendente” (qui la fonte). I primi che si ricordano sono nel Palermitano, ricordati anche nei viaggi del geografo di Ruggero II di Sicilia, ma i primi prodotti in assoluto, e divenuti famosi si ricordano a Napoli nel XIX secolo.

Ma le proprietà degli spaghetti quali sono? E che tipo ce ne sono?

Ci sono molte varianti di spaghetti, da quelli all’uovo, tipo la chitarra abruzzese, di quelli integrali, alle farine di legumi, o di kamut (che è la marca non la qualità), al nero di seppia, ai cereali, al grano saraceno di riso o riso e mais o riso e grano saraceno, ce ne sono un’infinità in base ai gusti e problematiche di salute, e la loro cottura varia in base alla tipologia, ma i classici di semola di grano duro. In Italia per gli spaghetti si predilige il sugo, 

Per le proprietà benefiche sono le stesse della pasta di altri formati, anche se crescendo di più durante la cottura, e prendendo più acqua (tranne gli integrali o farine speciali), aumentano il senso di sazietà.

Aiuta al buon umore, contengono vitamina B, contengono potassio e  poco sodio, da limitare se si ha la glicemia alta, meglio se con farina di lupini che abbassa la glicemia, ma se avete il diabete non potete mangiare paste già pronte per celiaci perché contengono molti zuccheri. 

Nidi di spaghetti vegetarianiNidi di spaghetti vegetariani

Difficoltà: facile

Tempo: 30 minuti

Ingredienti per 1 persona:

  • 70 gr di spaghettini integrali
  • 150 gr di melanzana
  • un filo di olio extravergine di oliva
  • 20 gr di lupini dissalati
  • origano a piacere
  • 20 gr di cipolla di Tropea
  • sale rosa dell’Himalaya qb

Preparazione:

  1. Tagliare le melanzane a cubetti e metterle in una padella antiaderente con la ciolla di Tropea a cubetti.
  2. Unire un filo di olio extravergine di oliva, 150 ml di acqua, spolverare di origano salare con sale rosa dell’Himalaya, e cuocere a recipiente coperto per circa 15 minuti. 
  3. Cuocere fino a che diventi tenero, quasi purea.
  4. Nel frattempo cuocere gli spaghettini integrali al dente.
  5. Unire gli spaghetti alle melanzane lasciandone da parte due cucchiai.
  6. Prendere un mestolo ed una pinza da cucina, formare un nido all’interno del mestolo con l’aiuto della pinza e metterlo sul piatto da portata.
  7. Riempire il nido con le melanzane messe da parte e dei lupini tagliati sottili.
  8. Servire subito.

Andiamo a vedere cosa hanno preparato le nostre amiche:

Seguimi anche nella mia pagina di facebook: qui per accedere

 

Be Sociable, Share!
 

10 thoughts on “Nidi di spaghetti vegetariani

    • incucinadaeva il said:

      I lupini abbassando la glicemia sono adatti nelle diete, e visto che ho sgarrato due mesi tra Natale e la neve…

Lascia un commento