Crea sito

Crema pasticcera metodo tradizionale

Crema pasticcera metodo tradizionale

Dopo aver praticamente fatto l’elogio della crema pasticcera fatta con il metodo Montersino, un metodo sbrigativo, del tipo ci metto 2 minuti a farla, ho pensato di farvi avere anche la ricetta di un’altra altrettanto ottima crema pasticcera, realizzata questa volta in modo tradizionale! Infatti, non tutti hanno la facile reperibilità di un ingrediente, l’amido di riso, necessaria per ottenere la caratteristica crema del maestro.

Crema pasticcera metodo tradizionale

Crema pasticcera metodo tradizionale

Una crema pasticcera può in ogni caso dirsi realizzata in maniera eccellente quando osservandone l’aspetto esterno, la crema si presenta liscia, priva di grumi, con una struttura uniforme, cremosa e liscia. Fondamentale è l’utilizzo di ingredienti di buona qualità, quali uova freschissime, latte possibilmente fresco intero, e di aromi naturali, quali la bacca di vaniglia o buccia di limone fresco.

Si tratta di una crema piuttosto semplice, con un numero esiguo di uova e che prevede l’utilizzo sia della farina che di un amido, qual è la fecola di patate. Si può sostituire parte del latte con 150 g di panna fresca, migliorandone il gusto e la consistenza.

Ingredienti:

  • 500 ml di latte fresco intero
  • 130 g di zucchero
  • 2 tuorli d’uova
  • 1 uovo intero (sì, esatto, intero)
  • 30 g di farina 00
  • 30 g di fecola di patate
  • aromi (vaniglia e/o buccia di limone)

Per un aroma naturale, potete preparare l’estratto di vaniglia in casa.

Procedimento

Riscaldare il latte in una pentola dal fondo spesso, aggiungendo una bacca di vaniglia incisa (io uso l’estratto di vaniglia) o la buccia di un limone tagliata a spirale. Lasciar macerare il latte un’ora possibilmente, altrimenti procedete ad accendere il fornello. Il latte dovrà riscaldarsi ma non bollire.

In una boule di vetro aggiungere le uova e lo zucchero e mescolarle con una frusta a mano finchè siano diventate leggermente gonfie. Aggiungere la farina e la fecola setacciati e mescolare energicamente con la frusta per evitare la formazione di grumi.

Aggiungere poi il latte bollente a filo, mescolando con una frustina per amalgamare il tutto. Rimettere il latte nella pentola e far addensare la crema pasticcera sul fuoco, a fiamma moderata, per evitare che possa attaccarsi sul fondo della pentola o possa bruciarsi. Per questo, è consigliabile l’utilizzo di pentole antiaderenti e dal doppio fondo.

pizap.com10.75671508861705661394893129244

Girare continuamente nello stesso verso finché la crema si sarà addensata. Cuocere per qualche minuto la crema per fare in modo che l’amido svolga la funzione addensante.

Spegnere il fornello e trasferire la crema pasticcera così ottenuta in una terrina di vetro. Far raffreddare qualche minuto e coprirla con un foglio di pellicola aderente alla superficie per evitare la formazione della crosticina. Riporre poi in frigo fino al suo utilizzo. Per agevolarne il raffreddamento, metterla in un bagnomaria di acqua e ghiaccio.

pizap.com10.097442476078867911394893454945

Una crema deliziosa, liscia, vellutata e irresistibile!

E infatti non si resiste dal mangiarla col cucchiaino… 😉

2014-03-15 15.11Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” a questa pagina https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258  per non perdevi tutte le novità!

 

Leave a Reply

*