Crea sito

Crema pasticcera di Montersino

Crema pasticcera di Montersino

14291901_10211046198539797_2138342952666896352_n

crema pasticcera di Montersino

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Una delle basi della pasticceria italiana è la crema pasticcera, anzi essa è considerata persino la regina delle creme. Di ricette ce ne sono davvero tante ed hanno come ingredienti comuni il latte, le uova (tuorli od uova intere), farina… Questo per quanto riguarda le ricette basic, perchè le varianti vogliono che si utilizzino amidi (come quello di mais, o la fecola di patate per un risultato diciamo più “vellutato”).

In realtà, se cercate davvero una ricetta perfetta della crema pasticcera, allora dovrete provare la favolosa crema di Luca Montersino, il maestro, colui il quale ha divulgato l’alta pasticceria tra i comuni mortali.

La crema pasticcera costituisce una delle basi più utilizzate nella pasticceria italiana e il suo utilizzo è frequentissimo, in quanto è appunto la crema principalmente utilizzata per farcire torte, semifreddi, crostate o piccola pasticceria, venendo spesso “alleggerita” dall’aggiunta di panna montata. Si tratta dunque di un ingrediente insostituibile per ogni pasticciere. Certo, esistono milioni di ricette, ma quella realizzata col metodo Montersino mi ha conquistata per la sua semplicità di esecuzione. Si tratta, infatti, di un metodo molto rapido e piuttosto semplice!

Preciso, però, che le dosi da me utilizzate sono modificate in parte rispetto a quelle del maestro quanto al numero delle uova e dello zucchero. Infatti, il maestro utilizza un numero di tuorli che può variare da un minimo di 160 g fino a 500 g di tuorli per 1 lt di liquidi, chiarendo che più tuorli si utilizzano, meno sarà necessario cuocere il prodotto e meno amido si dovrà aggiungere alla ricetta. Infatti, i tuorli, coagulandosi fanno rapprendere velocemente la crema.

Resta fermo che pur con le modifiche da me apportate, il metodo resta quello, un metodo che consentirà di ottenere un’ottima crema pasticcera in pochissimo tempo! Una crema corposa, liscia, con un sapore irresistibile di vaniglia, non farinosa ma ottima da mangiare col cucchiaino o per essere utilizzata nelle nostre preparazioni dolci!

Crema pasticcera di Montersino

2012-06-22 10.17.11

Ad un esame visivo e gustativo la crema pasticcera deve avere queste caratteristiche:

  • Aspetto esterno: superficie liscia, un aspetto lucido e di color giallo.
  • Aspetto interno: struttura uniforme, cremosa e liscia
  • Sapore: sapore leggero di vaniglia

Detto questo, vediamo come preparare la crema crema pasticcera di Montersino, con le dosi che solitamente sono avvezza a seguire!

Ingredienti per 1,6 kg di crema

  • 800 ml di latte fresco intero
  • 200 ml panna fresca
  • 300 g di zucchero (io 250 g)
  • 300 g di tuorli (Montersino dice che si possono mettere da un minimo 150 g di tuorli a un massimo di 400 g, io ho usato 8 tuorli di uova grandi)
  • 35 g di maizena (io 40 g per compensare il minor numero di tuorli)
  • 35 g di amido di riso (io 40 g per compensare il minor numero di tuorli)
  • 1/2 bacca di vaniglia bourbon

Procedimento

Montate benissimo i tuorli con lo zucchero e i semini della bacca di vaniglia. E’ molto importante montare bene i tuorli e lo zucchero perchè devono incorporare aria. E’, dunque, un passaggio fondamentale per la riuscita di questa crema.

DSCN1964

Riscaldate a fiamma media il latte con la panna in una pentola possibilmente antiaderente e dal fondo spesso (e il bordo alto) con la stecca svuotata dai semini.

2014-06-17 13.08.14

latte e vaniglia

Al composto di uova (che dovrà essere ben spumoso) aggiungere i due tipi di amidi setacciati e mescolare con una frustina a mano.

Intanto, togliete la stecca di vaniglia (o le bucce di limone, qualora vogliate aromatizzare la crema pasticcera al limone) dal latte bollente.

DSCN1965

setacciare gli amidi sopra il composto di uova montate

Raggiunto il bollore, unire al latte caldo la montata di uova, che rimarrà in superficie senza toccare il fondo della pentola e, quindi, si eviterà il rischio che si attacchi o si bruci.

Alzate un po’ la fiamma del gas.

DSCN1967

ORA NON TOCCARE ASSOLUTAMENTE IL COMPOSTO NEL LATTE.

Dopo un paio di minuti inizieranno a formarsi delle bolle sulla superficie.

DSCN1969

  le bolle sulla superficie del composto di uova

Quando accadrà questo, è arrivato il momento di girare velocemente con la frusta a mano. Ci vorrà solo 1 minuto e la crema sarà addensata e pronta!

DSCN1970 Mescolare con la frustina fino ad addensamento compiuto

DSCN1972

ci vorrà meno di un minuto e la crema è pronta

Trasferite la crema pasticcera in una ciotola di vetro (questo perchè se restasse nel pentolino continuerebbe a cuocere) e mettete un foglio di pellicola che aderisca alla superficie, in questo modo si eviterà il formarsi della crosticina.

Fate raffreddare la crema fino al suo utilizzo. E’ consigliabile farla raffreddare in un bagnomaria di acqua e ghiaccio.

DSCN1974

  pellicola senza pvc, mi raccomando

La crema pasticcera è pronta!

DSCN1975

 

Note

Se volete ottenere una crema aromatizzata al limone, mettete in infusione la buccia di un limone nel latte e montate i tuorli con lo zucchero e la buccia grattugiata del limone.

Con le dosi riportate sopra viene davvero tantissima crema, per cui vi consiglio di dimezzare in questo modo:

  • 400 ml di latte,
  • 100 ml di panna,
  • 150 g di zucchero,
  • 80 g di tuorli (4 tuorli di uova XL)
  • 20 g di amido di mais
  • 20 g di amido di riso
  • 1/3 di bacca di vaniglia

A volte capita che serve davvero poca crema, per farcire ad es dei krapfen o dei bignè… Allora, potreste usare queste dosi che ho elaborato:

  • 200 g latte
  • 50 g panna
  • 60 g tuorli
  • 75 g zucchero
  • 10 g amido di mais
  • 10 g amido di riso
  • 1/4 di bacca di vaniglia

Montersino sconsiglia l’utilizzo di farina per la preparazione di questa crema pasticcera. Invece, gli amidi di riso e di mais gelificano prima e, usati insieme, danno una maggiore cremosità e struttura alla crema.

Una delle creme più buone che abbia mai provato! E voi l’avete provata?

14339437_10211064595399707_1490158257_o

Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” a questa pagina https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258  per non perdevi tutte le novità!

 

1 Comment on Crema pasticcera di Montersino

  1. roberto
    13 luglio 2014 at 6:23 (3 anni ago)

    Complimenti ottima spiegazione, questa crema e’ davvero buonissima.
    Tra un po ci farcisco le mie baller con licoli

    Rispondi

Leave a Reply

*