Crea sito

Parmigiano

Risotto alla zucca.

Il risotto alla zucca è un delizioso primo piatto dal sapore davvero irresistibile, dalla cremosità “avvolgente” e dal colore intenso che conquista gli occhi adatto per il periodo autunnale e invernale.
L’unica vera difficoltà, per portare in tavola un buon risotto alla zucca, è il riuscire a trovare una zucca degna del suo nome ovvero bella pastosa, dolce e gustosa.
Un consiglio: preparare risotto alla zucca senza l’aggiunta di formaggi (tipo gorgonzola, toma e via dicendo) per assaporare a pieno tutta la sua semplicissima bontà e la sua inconfondibile dolcezza.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
350 gr. di riso Carnaroli
500 gr. di zucca pulita
1 cipolla bianca
2 foglie di salvia
brodo vegetale q.b.
50 gr. parmigiano reggiano
una noce di burro
olio e.v.o.  q.b.
sale q.b.
pepe nero q.b.

Tagliare la zucca a cubetti e farla stufare con olio, sale, salvia per un quarto d’ora (aggiungendo un po’ di acqua se necessario per non farla attaccare e bruciare).
Una volta cotta, schiacciare la zucca con i rebbi di una forchetta per ridurla in purea.
Tritare finemente una cipolla.
Rosolare la cipolla in olio caldo con un pizzico di sale per qualche istante, aggiungere poi il riso e tostarlo per un paio di minuti.
Aggiungere al riso la purea di zucca mescolando per bene.
Iniziare la cottura del risotto alla zucca aggiungendo poco alla volta il brodo vegetale mescolando solo di tanto in tanto.
Proseguire la cottura aggiungendo brodo all’occorrenza fino alla cottura desiderata del riso.
Mantecare il risotto alla zucca con il burro (non troppo perchè la purea di zucca renda questo risotto già molto cremoso di suo) e il parmigiano reggiano.
Far riposare il risotto alla zucca coperto per qualche minuto.
Servire il risotto alla zucca ben caldo con una macinata di pepe nero.


Polpette di pane.

Le polpette di pane sono una deliziosa idea da presentare come antipasto o aperitivo: croccanti fuori e dal cuore morbido sono irresistibili.
Queste polpette di pane sono molto facili e veloci da preparare; in più vi faranno fare una gran bella figura con davvero pochissimi euro di spesa.

INGREDIENTI PER CIRCA 16/20 POLPETTE
(4 PERSONE):
200 gr. di mollica di pane (vi consiglio un pane casereccio ai cereali)
3 uova
30 gr. di grana padano o parmigiano reggiano
timo q.b.
maggiorana q.b.
sale q.b.
pepe nero q.b.
olio di semi di girasole e di arachidi (per friggere)
PER LE SALSE DI ACCOMPAGNAMENTO:
8 cucchiai abbondanti di sugo di pomodori rustico
100 gr. di ricotta
2 cucchiai abbondanti di grana padano o parmigiano reggiano
olio q.b.
3/4 cucchiai di latte

Iniziare a preparare l’imapsto delle polpette frullando al mixer la mollica di pane con le uova, il timo e la maggirana tritati, il grana padano o il parmigiano reggiano, sale e pepe nero.
Formare con l’impasto ottenuto delle polpette di circa 4 cm di diametro.
Passare le polpette dentro un po’ di farina, eliminando con l’uso di un colino quella in accesso.
In una padella scaldare l’olio di semi e friggere 4/5 polpette alla volta in modo da ottenere una frittura uniforme.
Friggere le polpette fino a quando saranno belle dorate e croccanti.
Scolare le polpette su carta assorbente per eliminare un po’ di unto.
In una padella scaldare otto cucchiai abbondandanti di sugo di pomodori rustico.
Frullare al mixer la ricotta con un filo di olio e il latte fino ad ottenere una crema liscia.
Scaldare la crema di ricotta a bagnomaria e quando sarà calda aggiungere il grana mescolando per bene in modo che si sciolga e si amalgami alla salsa.
Versare le due salse di accompagnamento in rispettive ciotole da portata.
Sistemare matà delle polpette nella ciotola con il sugo di pomodoro e l’altra metà nella ciotola con la salsa di ricotta e parmigiano.
Servire le polpette calde e spolverizzare con un po’ di pepe nero macinato fresco.


Pizzoccheri cremosi alle verdure.

Parlando di pizzoccheri immediatamente si pensa al tipico piatto della Valtellina ricco di gusto (patate, cavoli, formaggio, grana e burro) ma certo non leggero e povero di grassi.
Allora, dal momento che i pizzoccheri sono preparati con la farina di grano saraceno, ingredienti dalle notevoli qualità salutari, ho deciso di sperimentare una ricetta più leggera e meno ricca di grassi.
Ho portato in tavola dei pizzoccheri cremosi dal gusto delicato e avvolgente ma soprattutto ricchi di verdure fedeli alleate della nostra salute.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
320 gr. di pizzoccheri
2 carote medie
2/3 zucchine
20/25 punte di asparagi (surgelate)
1 manciata abbondante di piselli (surgelati)
1 porro piccolo
250 gr. di ricotta fresca
latte q.b.
parmigiano q.b.
2/3 foglie di salvia non molto grandi
olio q.b.
sale q.b.
pepe q.b.
 

Tagliare a rondelle sottili il porro.
Con un pelapatate tagliare a striscioline le carote e la parte verde delle zucchine.
Saltare le verdure in padella con olio e sale per circa cinque minuti in modo che risultino cotte ma ancora croccanti e dai colori vivaci.
In abbondante acqua salata bollire le punte degli asparagi e i piselli per circa cinque minuti, scolarli (senza buttare l’acqua di cottura) e aggiungerli alle altre verdure.
Nella stessa acqua di cottura degli asparagi e dei piselli cuocere i pizzoccheri per il tempo di cottura previsto dalla confezione.
Intanto che i pizzochheri cuociono preparare la crema stemperando la ricotta con due/tre cucchiai di latte e due/tre cucchiai di acqua di cottura della pasta, aggiustando di sale se necessario.
Tritare finemente la salvia.
Scolare i pizzoccheri e aggiungerli alle verdure.
Versare sui pizzoccheri e le verdure la crema di ricotta amalgamando il tutto per bene.
Impiattare subito i pizzoccheri, per evitare che si asciughino, spolverizzandoli con un po’ di parmigiano, di salvia tritata e di pepe nero macinato fresco.


 

Bignè al parmigiano e timo.

Direttamente dalla cucina di Benedetta Parodi un’ottima idea per un aperitivo davvero goloso: i bignè al parmigiano.
Io ho deciso di aggiungere un tocco personale a questi bignè al parmigiano aromatizzandoli con il timo che si sposa bene con il sapore del formaggio.

INGREDIENTI PER 4/6 PERSONE:
100 gr. di burro
250 ml. di acqua
150 gr. di farina
sale q.b.
3 uova
100 gr. di parmigiano
1 cucchiaio di timo fresco tritato 

Sciogliere il burro nell’acqua calda in un pentolino antiaderente.
Aggiustare di sale e aggiungere a pioggia la farina mescolando di continuo fino a quando si sarà formata una palla che si stacca perfettamente dalle pareti del pentolino.
Trasferire l’impasto in una ciotola e farlo raffreddare un po’.
Unire all’impasto le uova e il parmigiano mescolando per bene.
Aromatizzare il tutto con un bel cucchiaio di timo fresco tritato.
Formare della palline e sistemarle su una placca rivestita con corta da forno.
Cuocere i bignè al parmigiano in forno a 180 gradi per 15/20 minuti.
Sfornare i bignè al parmigiano e farli intiepidire o anche raffreddare prima di servirli.
Accompagnare i bignè al parmigiano con verdure crude tagliate a bastoncino, verdure grigliate e qualche salsa o mostarda.

Per questi bignè al parmigiano ho usato la Farina AntiGrumi del Molino Chiavazza:
http://www.molinochiavazza.it

Cheesecake al basilico.

Il cheesecake è un dolce a base di crema al formaggio tipico della cucina newyorkese.
Ne esistono moltissime versioni dolci…ma anche salate!
Io vi propongo la mia versione salata del cheeesecake arricchita da un prodotto tipico dell’estate: il basilico.
Il, poi, è un piatto ideale per la stagione estiva: fresco e senza bisogno di cottura! Meglio di così…

INGREDIENTI PER UNO STAMPO DA 16 CM.:
100 gr. di crackers
40 gr. burro
100 ml. di panna
100 gr. ricotta
200 gr. philadelphia
2 fogli di colla di pesce
1 mazzetto di basilico
parmigiano q.b.
sale q.b.
pepe q.b.
50 gr. pinoli
50 gr. pistacchi

Preparare la base del cheesecake tritando finemente al mixer i crackers e impastandoli con il burro fuso a fuoco dolce.
Versare il composto ottenuto sulla base di uno stampo a cerniera e compattarlo per bene.
Far riposare in frigo per circa mezz’ora.
Preparare la crema al formaggio del cheesecake montando la panna, mescolandola alla ricotta e al philadelphia (mescolare dal basso verso l’alto con delicatezza per non smontare la panna) e unendo al composto sale, parmigiano, pepe e basilico tritato finemente.
Aggiungere alla crema di formaggio la colla di pesce sciolta in un po’ di panna calda.
Versare la crema di formaggio nello stampo livellando per bene.
Far riposare il cheesecake in frigo per un paio di ore.
Decorare il cheesecahe con pinoli e pistacchi tritati grossolanamente.
Servire il cheesecake con un’insalata di patate e fagiolini o un’insalata di pomodorini ciliegia, olive nere e capperi.