Meloncello o crema di melone

Ogni tanto mi piace sperimentare, e questa volta è stato il turno di questo liquore leggero e rinfrescante: il meloncello, o crema di melone!
Molto semplice da realizzare e davvero gustoso da bere, questo meloncello diventerà presto un must delle vostre serate estive!

Crema di melone
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 250 gmelone cantalupo
  • 250 mlalcol puro
  • 250 glatte
  • 250 gpanna fresca liquida
  • 250 gzucchero
  • 1 spicchiovaniglia (stecca)

Strumenti

  • Frullatore / Mixer Io ho utilizzato il Bimby TM31 ma è possibile utilizzare uno frullatore qualsiasi
  • Colino

Preparazione

  1. Preparare il meloncello (o crema di melone) è molto semplice, basterà seguire queste poche mosse e in poco tempo otterrete un liquore al melone davvero gradevole.

  2. Per prima cosa scegliere un melone retato (o cantalupo) molto dolce e saporito (da questo dipende la buona riuscita della ricetta). Ridurlo in pezzetti e disporlo in un vaso a chiusura ermetica insieme all’ alcool e alla vaniglia.

    Lasciare in infusione per 7 giorni avendo cura di mescolare almeno una volta al giorno. Tenere il vaso in un luogo fresco e al buio.

  3. Trascorsi 7 giorni, trasferire il melone con l’alcool nel boccale del bimby e frullare per alcuni secondi fino a ridurre in polpa il melone.

    ATTENZIONE: ricordarsi di togliere la bacca di vaniglia prima di frullare!

  4. Filtrare con l’aiuto di un colino a maglie strette la polpa ricavandone solo il liquido.

  5. Nel frattempo portare a bollore il latte e la panna insieme allo zucchero. Spegnere appena inizia a bollire (anzi, è sufficiente quando lo zucchero sarà completamente sciolto).

  6. Lasciar raffreddare il latte e panna quindi unirli al succo filtrato e mescolare.

  7. Il giorno dopo eventualmente filtrare nuovamente e imbottigliare. Riporre la crema ottenuta in freezer e attendere almeno una settimana prima di assaggiare.

Il mio punto di vista

All’inizio sembra molto alcolico, ma col passare del tempo la crema si amalgama bene e si attenua il grado alcolico percepito. Non è troppo dolce e si sente la nota di vaniglia, ma ovviamente a prevalere è il sapore del melone.

La prossima volta aumenterò la dose del melone stesso per far si che si senta ancor di più.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Lu.C.I.A. - tracucinaepc

Ciao! Io sono Lucia, Rofranese (SA) adottata Parmigiana con una grande passione per la cucina, soprattutto per la pasticceria... e con un occhio di riguardo all' home made. Nella mia cucina raramente (e in genere solo per provare) sono entrati piatti pronti (di quelli che tanto vanno di moda adesso...), io preferisco impiegare mezza giornata in cucina, ma preparare da sola qualsiasi cosa mio marito o io abbiamo voglia di provare! Come quella volta che, lui preso da un attacco improvviso di golosità mi ha chiesto se sapevo fare le piadine....... E la mia risposta è stata "Non le ho mai fatte, ma che ci vuole?" e nel giro di un' oretta eravamo a tavola a mangiare la mia prima piadina!!! :-) Ecco, questa sono io, non esistono sfide impossibili (almeno in cucina)...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *