Crea sito

Pasta fresca home made al basilico

pasta fresca home made al basilico

Come molti di voi sanno, la pasta fresca home made è una delle mie passioni oltre ai dolci… e così, ogni tanto ne tiro fuori una nuova! In giro per il blog o sul canale YouTube ne avrete già viste molte… ma questa, mi sa che non lavevo mai fatta. Complice il solito orto dei suoceri che producono in quantità industriali di tutto, questa volta devo trovare modi alternativi per smaltire il tanto basilico! E allora, oltre al pesto che già ho fatto e rifatto in diverse varianti, oggi è il turno della pasta fresca home made al basilico.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 150 gfarina di grano duro
  • 150 gfarina 00
  • 3uova
  • 20 gbasilico

Preparazione

  1. Per prima cosa, lavare e asciugare le foglie più belle.

  2. Introdurre le foglie di basilico asciutto nel boccale del bimby insieme alle farine e avviare in mod. Turbo per qualche secondo fino ad ottenere una bella farina verde.

  3. Sbattere leggermente le uova e aggiungerle alla farina impostando il bimby in modalità spiga. Impastare per 2 minuti.

  4. Trasferire il tutto sulla spianatoia, compattare e impastare ancora per un minuto a mano, quindi sigillare il panetto ottenuto in un involucro sottovuoto.

  5. pasta fresca home made al basilico

    La pasta fresca home made al basilico è pronta per essere riposta in frigo e utilizzata il giorno dopo (o anche dopo 2 o 3 giorni!).

La conservazione sotto vuoto ha un duplice vantaggio:

1. L’ impasto viene lavorato davvero poco (calcolate 2 minuti col bimby e un minuto a mano), la pressione esercitata dal sottovuoto farà si che l’impasto continui a lavorare, così che quando il giorno dopo andrete a riprenderlo risulterà bello elastico.

2. si può conservare per diversi giorni in frigo senza problemi.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Lu.C.I.A. - tracucinaepc

Ciao! Io sono Lucia, Rofranese (SA) adottata Parmigiana con una grande passione per la cucina, soprattutto per la pasticceria... e con un occhio di riguardo all' home made. Nella mia cucina raramente (e in genere solo per provare) sono entrati piatti pronti (di quelli che tanto vanno di moda adesso...), io preferisco impiegare mezza giornata in cucina, ma preparare da sola qualsiasi cosa mio marito o io abbiamo voglia di provare! Come quella volta che, lui preso da un attacco improvviso di golosità mi ha chiesto se sapevo fare le piadine....... E la mia risposta è stata "Non le ho mai fatte, ma che ci vuole?" e nel giro di un' oretta eravamo a tavola a mangiare la mia prima piadina!!! :-) Ecco, questa sono io, non esistono sfide impossibili (almeno in cucina)...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *