Crea sito

Albero di girelle – ricetta natalizia

albero di girelle

Ancora una ricetta facile facile per i buffet del periodo natalizio. Con questo albero di girelle si farà una bella figura con pochissima spesa e fatica!

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Porzioni15
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 2 fettepane per tramezzino
  • 2 cucchiaiNutella
  • 50 gCioccolato bianco
  • colorante verde
  • zuccherini colorati

Preparazione dell’ albero di girelle

Facilissimo da preparare può essere un’ idea carina farsi aiutare dai bambini!
  1. Per prima cosa schiacciare col mattarello le due fette di pane.

    Spalmare la nutella in uno strato uniforme su entrambe le fette e arrotolarle formando 2 cilindri ben stretti.

    Avvolgere con la pellicola e mettere in congelatore per 30 minuti.

  2. Trascorso il tempo di riposo, togliere i cilindri dal congelatore e affettarli ad una altezza di circa 1 cm ottenendo così 15 girelle (in realtà ne verranno di più, ma ne servono 15).

  3. Partendo dalla base, disporre 5 girelle sul piatto di portata e poi a scalare posizionare tutte le altre fino ad arrivare alla punta con 1 girella.

    Sciogliere il cioccolato bianco e colorarlo col colorante verde, quindi con un cornetto di carta forno decorare tutte le girelle. Infine aggiungere le decorazioni di zucchero.

L’albero di girelle si può conservare in frigo per 1 giorno coperto da pellicola. In alternativa si possono preparare i rotolini con largo anticipo e congelarli prima di tagliarli. Al momento di formare l’albero di girelle basterà tirar fuori i rotolini almeno mezz’ ora prima e lasciarli tornare a temperatura ambiente, quindi tagliarli e procedere come da istruzioni.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Lu.C.I.A. - tracucinaepc

Ciao! Io sono Lucia, Rofranese (SA) adottata Parmigiana con una grande passione per la cucina, soprattutto per la pasticceria... e con un occhio di riguardo all' home made. Nella mia cucina raramente (e in genere solo per provare) sono entrati piatti pronti (di quelli che tanto vanno di moda adesso...), io preferisco impiegare mezza giornata in cucina, ma preparare da sola qualsiasi cosa mio marito o io abbiamo voglia di provare! Come quella volta che, lui preso da un attacco improvviso di golosità mi ha chiesto se sapevo fare le piadine....... E la mia risposta è stata "Non le ho mai fatte, ma che ci vuole?" e nel giro di un' oretta eravamo a tavola a mangiare la mia prima piadina!!! :-) Ecco, questa sono io, non esistono sfide impossibili (almeno in cucina)...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *