Crea sito

GRAFFE NAPOLETANE ciambelle fritte con zucchero

Le graffe napoletane sono le famose ciambelle fritte con lo zucchero, a Napolie fanno gigantesche e quando passeggiate per il centro ne sentirete il profumo ovunque. Sono deliziose, sofficissime con un impasto a base di patate lesse. Si friggono e si cospargono velocemente di zucchero semolato. Ovviamente vanno fritte ma volendo potete cuocerle anche al forno. Le graffe napoletane sono buonissime, spariscono ogni volta in un attimo. Con lo stesso impasto potete preparare anche i bomboloni alla nutella, sofficissimi e davvero golosi. Le graffe sono da gustare calde ma si mantengono soffici anche dopo un paio di giorni se ben conservate. È un impasto lievitato con patate lesse infatti vengono spesso chiamarle anche ciambelle di patate. Favolose. Ora non vi resta che leggere la ricetta, provatela anche voi, è tramandata dalla mamma napoletana. Alla prossima, Ivana.

Ricetta graffe napoletane, soffici ciambelle di patate con lo zucchero perfette per una coccola.

ISCRIVITI GRATIS ALLE NOTIFICHE, clicca su ATTIVA per ricevere GRATIS la NUOVA RICETTA sul tuo telefono o PC.

graffe napoletane ricetta ciambelle di patate sofficissime fritte con lo zucchero
  • Preparazione: 3 Ore
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 8 graffe
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 250 g Farina 00
  • 50 g Burro
  • 1 tuorlo d’uovo
  • 10 g lievito di birra
  • 150 g patate lesse
  • 1 pizzico Sale
  • q.b. Zucchero
  • olio di semi per friggere

Preparazione

  1. graffe napoletane ricetta ciambelle di patate sofficissime fritte con lo zucchero

    Per preparare le graffe napoletane lessate le patate e passatele allo schiacciapatate riducendole in purea.

  2. Disponete la farina a fontana e al centro aggiungete le patate lesse, il tuorlo, il burro morbido e il lievito sciolto in poca acqua tiepida.

  3. Amalgamate gli ingredienti ed aggiungete un pizzico di sale lontano dal lievito.

  4. Impastate fino ad ottenere un panetto morbido.

  5. Stendete l’impasto dandogli uno spessore di circa mezzo centimetro. Ricavate tanti dischi con un coppapasta, usandone 2 di dimensioni diverse ricavate anche il buco centrale.

  6. In alternativa potete formare dei cordoncini e chiuderli unendo gli estremi.

  7. Adagiate le graffe napoletane su pezzetti di carta forno ben distanti l’uno dall’altro.

  8. Fate lievitare per almeno un paio di ore coperte da un canovaccio leggero e pulito fino a che non saranno ben gonfie.

  9. Friggetele una alla volta aiutandovi con la carta forno (potete immergerla nell’olio, la ciambella si staccherà dalla carta ed eliminate la cara) così che non dovrete prenderle in mano facendoli sgonfiare.

  10. L’olio dovrà essere abbondante, usate un pentolino piccolo e cuocetene anche una sola alla volta, e sopratutto bollente. Appena cotte mettetele su carta assorbente e subito dopo passatele nello zucchero.

  11. Questo passaggio deve essere rapido altrimenti lo zucchero non si attaccherà alle ciambelle.

Consigli

Vi consiglio di mangiare le graffe napoletane ben calde, ma sono ottime anche fredde e potete conservarle anche per il giorno dopo, rimarranno soffici.

SEGUIMI SU INSTAGRAM – CLICCA QUI

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

3 Risposte a “GRAFFE NAPOLETANE ciambelle fritte con zucchero”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.