Riciclare avanzi di cibo

Riciclare avanzi di cibo

 

Ecco qualche suggerimento per riciclare avanzi di cibo come per esempio il minestrone del giorno prima o anche il pane che è diventato secco e si è indurito.

Con i resti del minestrone si può cucinare una buona minestra leggera con riso indicata per cena.

Cuocere del riso a parte in una pentola con acqua abbondante, scolarlo e miscelarlo con i resti di minestrone  frullato e riscaldato.

Per questa minestra occorre poco riso. Bastano  cento grammi per quattro persone e mezzo litro di minestrone frullato.

Un altra idea per “Riciclare avanzi di cibo” e in questo modo sia il minestrone che il pane è “La minestra di verdure con i crostini di pane.

Frullare il minestrone avanzato e riscaldarlo.

Tagliare il pane prima a fette e poi a cubetti, e farli dorare in una padella con una noce di burro.

Rimestare spesso i crostini nella padella per una doratura uniforme.

I crostini si possono realizzare anche semplicemente tostando il pane.

Scaldare passato di verdure e servire nei piatti.

Mettere i crostini da intingere in un cestino a centro tavola.

Ognuno potrà servirsene come desidera.

Aggiungere un filo di olio extravergine di oliva sul passato di verdure.

I bambini piccoli, in questo modo si educano  a un’alimentazione sana e piacevole specialmente quando si tratta poi di inzuppare i crostini per loro è il massimo. 🙂

Questi due modi indicati per consumare e riciclare avanzi di cibo come le verdure e il pane raffermo ma se cercate in questo blog potrete trovare anche altre idee per i dolci, le insalate di pasta fredda. le patate lesse che avanzano ecc…

Basta esercitare la creatività che noi donne abbiamo in abbondanza e proporci di non sprecare nulla e non gettare mai il cibo come purtroppo avviene molto spesso.

Vedi anche su google+ le ricette di: LA CUOCA CHE RECUPERA

 

Pubblicato da specialit

Se avete bisogno di ulteriori chiarimenti inerenti alle mie ricette sarò ben lieta di rispondere ai vostri commenti. Grazie per l'interesse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.