Crea sito

Pandoro semplice senza sfogliatura

Pandoro semplice senza sfogliatura

Il Pandoro semplice senza sfogliatura è una ricetta semplificata del classico pandoro sfogliato che siamo soliti acquistare. Ho trovato al ricetta, scritta sull’etichetta dello stampo antiaderente che ho acquistato per poterlo realizzare. Era da tempo che mi frullava in testa l’idea di preparare da sola il pandoro ma non avevo proprio idea di come si potesse fare, così uno di questi giorni, passando a dare un’occhiata in un negozio di casalinghi dove spesso mi fermo, ho visto degli stampi che hanno attirato la mia attenzione, per cui ho chiesto informazioni sul prezzo ed ho notato che c’era scritta la ricetta sul fondo dello stampo. Per cui mi son detta “proviamo!”, quindi ieri mi sono messa all’opera, modificando leggermente la ricetta secondo il mio gusto personale ed adattandola agli ingredienti che ho  potuto reperire facilmente. Il risultato è stato un pandoro molto simile nel gusto a quello che si acquista, soffice al punto giusto e non potete immaginare quale soddisfazione. Mi è piaciuto talmente tanto che ho intenzione nei prossimi giorni di prepararne un altro con lievito madre per vedere un po’ la differenza. Intanto seguitemi che in poche ore prepariamo il pandoro semplice senza sfogliatura.

  • Preparazione: 1 ora + 8/10 ore di riposo Minuti
  • Cottura: 45 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 1 pandoro da 1 kg
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

Per la decorazione

  • q.b. Zucchero a velo

Per la biga:

  • 70 g Farina Manitoba
  • 15 g Lievito di birra fresco
  • 40 g Acqua tiepida

Per il primo impasto:

  • la biga
  • 120 g Farina Manitoba
  • 40 g Zucchero
  • 2 Uova

Per il secondo impasto:

  • Tutto il primo impasto
  • 270 g Farina Manitoba
  • 130 g Zucchero
  • 3 Uova
  • 2 Tuorli
  • 1 Vanillina
  • 1/2 fialetta di aroma al rum o 4 gocce di rum
  • 2 cucchiai Miele
  • 200 g Burro

Preparazione

  1. Per la Biga:

    Innanzi tutto dovrete preparare la  biga (che è un pre- impasto a base di farina acqua e lievito), quindi sciogliete il lievito nell’acqua tiepida e aggiungetelo a parte della farina, maneggiate fino ad ottenere un composto omogeneo e unite la restante farina fino a formare una palla liscia. Coprite con della pellicola trasparente ed un canovaccio e ponete a lievitare nel forno spento con la luce accesa fino a quando raddoppierà di volume. (circa 2 ore)

  2. Primo impasto: (dovrete usare la planetaria)

    A questo punto dovrete rilavorare la biga aggiungendo lo zucchero, la farina e metà delle uova. Amalgamate e unite un po’ alla volta l’altra metà delle uova. Lavorate  per almeno 10 minuti fino a formare un impasto liscio ed elastico, poi formate una palla, coprite nuovamente con la pellicola ed il canovaccio e rimettete in forno fino a che raddoppierà nuovamente. (altre 2 ore)

  3. Secondo impasto:

    Aggiungete al primo impasto la farina, nella quale avrete stemperato la vanillina, lo zucchero ed il miele e i tuorli, poi azionate il motore e fate andare per qualche minuto.

    Dopodiché unite un po’ alla volta le uova intere fino a farle assorbire completamente nell’impasto.

  4. A questo punto iniziate ad aggiungere il burro ammorbidito che nel frattempo avrete ridotto a pezzetti e lasciate azionato il motore a bassa velocità per almeno una mezz’oretta.

  5. Quando l’impasto si stacca dalle pareti e la pasta è molto elastica, spegnete il motore e con le mani formate una palla e ponetela nello stampo del pandoro ( da 1 kg) che nel frattempo avrete imburrato fino ai bordi.

  6. Coprite con della pellicola ed il canovaccio e rimettete in forno fino a quando l’impasto avrà raggiunto il bordo. (circa 4/5 ore)

    Successivamente, preriscaldate il forno a 150°, ed infornate lo stampo per circa 45 minuti.

    Sfornate e  capovolgete il pandoro sopra ad una grata, dopo circa 15  minuti rimuovete lo stampo e lasciate raffreddare completamente.

  7. Attendete qualche ora prima di servire il pandoro, spolverizzatelo con dello zucchero a velo, aiutandovi con un passino a trama stretta.

Note

Vi piacciono le mie ricette? Allora seguitemi sul vostro social network preferito! 🙂  Mi trovate su Instagram  Pinterest Google+  Youtube  Twitter o sulla mia pagina Facebook per non perdere nessuna novità!!

2 Risposte a “Pandoro semplice senza sfogliatura”

  1. Ciao Monica,la vigilia di capodanno ho eseguito la tua ricetta del pandoro in tutti i suoi passaggi minuziosamente,il risultato è stato un pandoro bello da vedere. Lo avevo messo a cuocere a metà forno,dopo un po’ sento puzza di bruciato,scopro che è lievitato tantissimo fino a toccare la serpentina del forno e bruciarsi un po’. In un attimo ho passato la griglia più o meno sotto quindi a circa 4 dita di altezza dal fondo del forno e ho lasciato finire di cuocere,sarà x questo
    ” passaggio” che l’interno aveva una venatura un po’ cruda? Era la parte più larga del pamdoro. X quanto riguarda il sapore a mio parere non ne ho assaporato alcuno,eppure avevo messo la fialetta di rum.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.