Crea sito

Pasta al ragù di salsiccia a cottura lenta

La pasta al ragù di salsiccia a cottura lenta non è certo una ricetta leggera.

Fa parte di quegli sfizi che ogni tanto mi piace concedermi.

La particolarità di questa ricetta sta nel fatto che ho preparato questo ragù nella pentola di coccio cuocendolo molto a lungo.

Quando si cucina con la pentola di terracotta non bisogna avere fretta. Si cuoce a fiamma bassissima per tanto, tanto tempo. Più si cuoce più la pietanza che stiamo preparando sarà tenera e saporita, soprattutto se si tratta di uno stufato, uno stracotto e naturalmente un ragù.

Un’altra ricetta con salsiccia che vi consiglio è questa: tagliatelle funghi e salsiccia.

Ecco il procedimento per preparare la pasta al ragù di salsiccia a cottura lenta.

Pasta al ragù di salsiccia a cottura lenta
  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 120 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • Salsiccia 400 g
  • Passata di pomodoro 350 ml
  • Penne rigate 320 g
  • Vino bianco 1 bicchiere
  • Carota 1 q.b.
  • Cipolla 1
  • Costa di sedano 1
  • Alloro 1 foglia
  • Bicarbonato 1 pizzico
  • Olio extravergine d'oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Grana padano grattugiato q.b.

Preparazione

  1. Pasta al ragù di salsiccia a cottura lenta

    Si comincia preparando un trito di cipolla, sedano e carota e facendolo soffriggere lentamente nella pentola di terracotta con un fondo d’olio extravergine di oliva.

    Quando le verdure saranno appassite si aggiunge la salsiccia spellata e sbriciolata e si fa colorire mescolando spesso.

    Sfumare col bicchiere di vino e poi aggiungere la passata di pomodoro, un pizzico di bicarbonato di sodio, del sale e del pepe.

    Se piace aggiungere anche una foglia di alloro.

    Coprire col coperchio e fare cuocere a fiamma bassa per almeno due ore mescolando di tanto in tanto.

    Più cuocerà più il ragù risulterà tenero e saporito.

    Cuocere la pasta in abbondante acqua salata, scolarla e condirla con il ragù e una spolverata di grana grattugiato.

    Non perdete le prossime ricette! Seguite la pagina Facebook di Ricettando con Dany.

Qualche consiglio

Potete preparare questo ragù in abbondanza per poi congelarlo dentro dei contenitori di vetro col coperchio per averne sempre un po’ di scorta.

Naturalmente con questo ragù potete condire il formato di pasta che più vi piace corta o lunga come ad esempio rigatoni, tagliatelle e perché no tortellini.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.