Arista di maiale tonnata light

L’arista di maiale tonnata light è un’alternativa economica e leggera al vitello tonnato. L’arista o lonza di maiale è una parte del maiale adatta per arrosti, ma se la si cuoce troppo si rischia che diventi stopposa. Quindi bisogna prestare molta attenzione al punto di cottura. Non va cotta né poco per evitare il rischio salmonella, né troppo per non farla diventare troppo dura.


Io trovo che sia molto utile un termometro da arrosti. Quello che uso io è molto semplice e intuitivo. La lancetta che misura la temperatura interna della carne ti avverte che la carne è cotta al punto giusto quando raggiunge il disegno dell’animale che stiamo cucinando. Così non è nemmeno necessario ricordarsi la temperatura in gradi che l’interno della carne deve raggiungere.


L’arista di maiale tonnata light è un piatto leggero perché per preparare la salsa tonnata uso un trucchetto che la rende molto saporita, ma poco calorica. Se vi piace l’arista di maiale potete provare anche la ricetta dell’arista alla birra.

  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per l’arrosto

  • 600 garista
  • 250 mlvino bianco
  • 2 spicchiaglio
  • Salvia
  • rosmarino
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • q.b.sale
  • q.b.pepe

Per la salsa

  • 230 gtonno al naturale (sgocciolato)
  • 2 cucchiaimaionese
  • 2 cucchiaicapperi
  • 1acciuga sott’olio

Preparazione

  1. Con un coltello lungo e affilato praticare dei fori nell’arista e inserirvi gli spicchi d’aglio tagliati a metà.

    Legare l’arrosto assieme alla salvia  e al rosmarino con dello spago da cucina.

  1. In una pentola scaldare poco olio e rosolarvi il pezzo di carne da tutti i lati.

    Bagnare con il vino bianco, chiudere la pentola con il coperchio e cuocere per circa 40 minuti.

    La carne dovrebbe raggiungere al suo interno 70 gradi. Non di più altrimenti risulterebbe stopposa.

    Per misurare la giusta temperatura possiamo dotarci di un termometro per arrosti come questo.

    Togliere l’arrosto dalla pentola e metterlo da parte avvolto con dell’alluminio per alimenti.

  1. Nel bicchiere del frullatore a immersione mettere il tonno, i capperi, l’acciuga, la maionese e qualche cucchiaio di sugo dell’arrosto dopo averlo filtrato.

    Frullare fino a raggiungere una consistenza cremosa e se necessario aggiungere altro sugo di arrosto.

    Togliere lo spago all’arista e affettarla sottilmente disponendola su un piatto da portata ricoprendola con la salsa preparata. Decorare a piacere con capperi o olive.

Qualche consiglio

Per un occasione speciale si può anche fare uno strappo alla regola e preparare la salsa tonnata con tonno sott’olio e maionese come prevede la ricetta originale.

In questo contenuto sono presenti uno o più link di affiliazione.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.