Arista di maiale alla birra

L’arista di maiale alla birra cucinata nella pentola di coccio è il secondo ideale per un pranzo delle feste con il suo aroma inconfondibile. Potete preparare questo arrosto anche il giorno prima, conservarlo in frigorifero per poi scaldarlo leggermente al momento di servirlo.


Nella pentola di terracotta la cottura è più lunga che in una pentola normale per cui non bisogna avere fretta, ma il sapore e l’atmosfera ne guadagnano sicuramente. Bisogna inoltre prestare attenzione a non cuocere troppo l’arista che altrimenti risulterebbe troppo stopposa, ma contemporaneamente dobbiamo stare molto attenti a non cuocerla troppo poco per non rischiare qualche infezione alimentare.


Per essere sicura sul grado di cottura della carne ho acquistato un termometro per arrosti che mi indica le varie cotture per i vari tipi di carne: davvero un ottimo utensile. Per cuocere l’arista potete usare la birra che più vi piace. Io ho utilizzato una birra doppio malto rossa, abbastanza corposa e dal sapore deciso. Con la birra potete preparare anche un gustosissimo spezzatino di maiale. Adesso vediamo il procedimento per preparare l’arista di maiale alla birra.

  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora 10 Minuti
  • Porzioni6 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1200 garista
  • 300 mlbirra
  • 2 spicchiaglio
  • 1 ramettoRosmarino
  • 1 ramettosalvia
  • 2 cucchiainiamido di mais (maizena)
  • olio extravergine d’oliva
  • sale
  • pepe

Preparazione

  1. Mettere su un tagliere due spicchi d’aglio sbucciati e le foglie di salvia e rosmarino.

    Tritare finemente con un coltello o con la mezzaluna. Se preferite potete utilizzare anche un mixer.

    Condite il trito con un bel pizzico di sale e una macinata di pepe.

    Praticate dei fori con un coltello con la lama lunga e stretta nella carne e riempire ciascun buco con un abbondante pizzico di trito aromatico.

    Salate e pepate anche in superficie e massaggiate la carne per far penetrare il condimento.

  1. Legare l’arrosto con dello spago da cucina. Scaldare dell’olio extravergine di oliva nella pentola di terracotta e adagiarvi la carne.

    Rosolare l’arrosto in tutte le sue parti per far formare una gustosa crosticina. A questo punto aggiungere la birra, far riprendere calore e chiudere la pentola con il coperchio.

    Cuocere a fiamma bassa per circa un ora girando di tanto in tanto l’arrosto.

    Per essere certi di non cuocere troppo la carne sarebbe utile dotarsi di un termometro per arrosti come questo e toglierla dalla pentola quando la temperatura interna raggiunge i 70 gradi.

  1. Adagiare l’arrosto su di un piatto avvolto nella carta stagnola.

    In una tazzina sciogliere i due cucchiaini di maizena con pochissima acqua fredda, poi versare il tutto nel liquido di cottura della carne.

    Fare addensare un paio di minuti e poi spegnere il fornello. Tagliare l’arista di maiale alla birra a fette e servirla con il sugo di cottura.

Qualche consiglio

Se avete necessità di tagliare l’arista ancora calda è meglio ricavare delle fette più spesse per evitare che si sbricioli. Se invece aspettate il completo raffreddamento potrete tagliare più agevolmente delle fettine sottili usando un coltello ben affilato.

In questo contenuto sono presenti uno o più link di affilizione.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.