Fricò o Frecantò di verdure – un buon piatto marchigiano

Fricò o Frecantò di verdure – un buon piatto marchigiano!

Sapete quei termini che sentite nominare fin da piccoli e non vi passa lontanamente nel cervello di mettervi a domandarvi perché si chiama così quella determinata cosa… ecco. Questo è quello che è capitato a me con questo piatto! Dato sempre per scontato, per assodato, un piatto di verdure, “lu frecantò de verdure”… ma da quando qualche ricetta la scrivo anche io mi sono detta “e che cavolo, non posso non sapere nulla su questo piatto!”. Oltre al fatto che fosse semplice, e pure bono, il Fricò o Frecantò ha pure una bella storia che ho scoperto leggendo un po’ qua e un po’ là…

Fricò o Frecantò di verdure marchigiano

Si racconta che un gruppo di amici avessero l’abitudine di incontrarsi per cena e pasteggiare abbondantemente con  pietanze da loro cucinate a turno. Come si può ben capire, Antonio, il macellaio, riscuoteva sempre un grande successo con i suoi vari piatti a base di carne. Tra gli amici c’era anche un ortolano che una sera preparò un piatto che aveva un solo ingrediente principale: le verdure del suo orticello. Fu talmente lodato che all’unanimità tutti i commensali esclamarono “Hai fregato Antonio!!!”. Da qui il nome gastronomico: fregantò, fricandò, frecantò e più brevemente … fricò.

Dal Blog “La creatività e i suoi colori”

Se qualcuno sa qualcosa di diverso su questo piatto scrivetemelo eh!

Ma ora passiamo alla parte pratica! ^_^

Fricò o Frecantò di verdure

INGREDIENTI

  • Verdure miste dell’orto :solitamente io metto: zucchine, carote, peperoni, melanzane, cipolle, patate.
  • uno spicchio di aglio
  • prezzemolo q.b.
  • sale
  • olio di oliva
  • pane grattugiato (facoltativo)
  • peperoncino (facoltativo)
  • mezzo bicchiere di vino bianco

TI PIACE QUESTA RICETTA? NON PERDERNE NEMMENO UNA, seguimi su  Facebook e ISCRIVITI AL MIO BLOG, è gratis! ^_^


N.B. CONTROLLA LA TUA CASELLA DI POSTA E CONFERMA L’ISCRIZIONE!


PROCEDIMENTO

Io conosco due modi di preparare questo piatto: in padella, senza pane grattugiato, oppure al forno, con il pane grattugiato.

In entrambi i casi pulite bene tutte le verdure e tagliatele a fettine più o meno della stessa dimensione.

Fricò o Frecantò di verdure

Se le fate in padella: mettete un filo di olio, fateci scaldare leggermente l’aglio e una punta di peperoncino (facoltativo) e poi iniziate la cottura delle verdure. Se necessario aggiungete un po’ di vino bianco, fate evaporare e poi continuate la cottura. Aggiustate di sale. Alla fine unite una bella spolverata di prezzemolo tritato.

Se le fate al forno: tritate nel frullatore pan grattato, aglio, prezzemolo e se vi piace una punta di peperoncino. Aggiungete tutto alle verdure tagliate a fettine, aggiustate di sale, unite l’olio di oliva, mescolate ed infornate a 180°C per circa 30 minuti.

Fricò di verdure

NOTA – Nella cottura al forno le verdure rimarranno più asciutte, mentre nella cottura in padella saranno più morbide e umide, ma ugualmente ottime!
Potete aggiungere o variare il tipo di verdure, oltre a queste che ho messo io (ad esempio mettendo fagiolini, funghi, pomodori, ecc…).

BUON APPETITO DALLA CUCINA DI E’ QUASI MAGIA!!!!

TORNA ALL’INDICE DELLE RICETTE

Mamme conoscete il mio blog dedicato a voi e ai vostri bambini? Vi aspetto su AMORE DI MAMMA!

Scrivimi!

comments

Precedente Cornetti dolci bicolore all'olio di oliva Successivo Torta Frullata al limone

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.