Crea sito

Culurgiones ogliastrini: la ricetta originale

A quanti di voi piace fare la pasta fresca in casa? io adoro farla, è una passione che ho da piccola trasmessa da mie nonne e mia madre che la facevano spesso.
Oggi voglio proporvi i Culurgiones, nati in Ogliastra e poi diffusi in tutta la Sardegna,sono uno dei piatti più rappresentativi della cucina sarda. Si tratta di una pasta ripiena a base di patate,pecorino e menta a forma di spiga “sa spighitta”. Si racconta, infatti che questa forma sia nata proprio per propiziare il nuovo raccolto del grano, materia prima essenziale per la loro produzione.
Personalmente ho imparato a chiuderli abbastanza in fretta e posso affermare che è più facile di quanto possa sembrare, occorre solamente tanta pazienza e buona volontà!
Ora vi lascio alla ricetta!
“Oggi si mangia da me” vi augura buona giornata!!!!

  • DifficoltàAlta
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni70
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la pasta:

  • 500 gSemola di grano duro
  • 230 mldi acqua (aggiungere se la pasta lo richiede)
  • 5 gSale
  • 3 cucchiaidi olio extravergine di oliva

Per il ripieno

  • 1 kgdi patate di montagna( asciutte)
  • 100 gdi pecorino stagionato
  • 150 gdi pecorino primo sale
  • 7 gSale
  • 1tazzina di olio extravergine di oliva
  • 1 spicchiodi aglio
  • 7 fogliedi menta (la quantità varia a seconda dei gusti)

Strumenti

  • 2 Ciotole
  • Macchina per pasta
  • 1 Coppapasta Rotondo del diametro di 7 cm

Preparazione della sfoglia:

  1. Disponete la semola a fontana, aggiungete l’acqua tiepida, il sale e l’olio.

    Impastate per circa 15/20 minuti, fino a che diventa liscia ed elastica.

    Se l’impasto dovesse risultare troppo morbido aggiungete un po’ di semola; se troppo sodo un po’ d’acqua. Formate una palla e lasciatela riposare coperta da pellicola per 30 minuti.

Come prepararre il ripieno

  1. Per prima cosa scaldate l’olio con l’aglio e fatelo insaporire per bene. Poi togliete lo spicchio d’aglio e tenete da parte;

    oppure la sera prima mettete lo spicchio d’aglio in una tazzina con dell’olio in modo che assorba bene il sapore dell’aglio.

    Lessate o cuocete al vapore le patate per circa 40 minuti, schiacciatele e unite gli ingredienti in sequenza, impastate per bene.

    Successivamente stendete la pasta in sfoglie sottili di circa 3 mm. Con un coppapasta circolare del diametro di 7 cm ( in alternativa va bene anche un bicchiere), formate tanti cerchietti; disponete al centro una pallina di ripieno( grossa quanto una noce grande); tenetela delicatamente fra l’indice e il pollice sinistro, e iniziate a sigillare da destra a sinistra i piccoli lembi di pasta.

  2. ATTENZIONE: tenete presente che i lembi devono combaciare pari, altrimenti si formeranno delle creste sul culurgione.

    Una volta pronti, vanno cotti in acqua bollente salata, e conditi con una semplice salsa di pomodoro fresco!

    Buon appetito!!

  3. Due chiusure a spiga a confronto.

CONSERVAZIONE

Se non consumate i culurgiones il giorno stesso che li preparate, congelateli subito.

/ 5
Grazie per aver votato!