Voulevant ricetta facile e veloce per prepararli in casa

voulevant

Avete mai provato a preparare i voulevant in casa? E’ semplice veloce e divertente! I voulevant (o vol au vent) sono dei cestini di pasta sfoglia mignon. Solitamente vengono serviti in versione salata. Ma ci sono anche i voulevant in versione dolce. Si possono realizzare tantissime ricette per antipasti sfiziosi che vanno a ruba! Pensate che bastano solo due ingredienti per prepararli! In pochissimo tempo possiamo sfornare cestini di pasta sfoglia da farcire come più ci piace! Il nome originale è “vol au vent“, italianizzato in voulevant. Se cercate idee su come farcire i vol au vent provate queste due proposte!

1) Voulevant con gamberi e mousse di ricotta
2) Vol au vent con mousse di funghi e ricotta

Altre idee per antipasti da leccarsi i baffi!
Girelle di tramezzini farciti con mousse di olive e prosciutto cotto.
Rotolo di frittata alle zucchine con prosciutto cotto e formaggio.
Bruschette con peperoni fritti olive e provola affumicata.
Tramezzini con gamberi e funghi.
voulevant
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni18 pezzi
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 2 rotoliPasta Sfoglia (tondi o rettangolari)

Preparazione

Ingredienti per circa 18 voulevant

  1. Per realizzare i voulevant servono dei coppapasta o stampi tondi, o tazzine da caffè o bicchieri.

  2. La grandezza dei voulevant dipende dal diametro dello stampo usato. Più è grande lo stampo minore sarà il numero di voulevant che otterrete e viceversa.

  3. Prendere i due rotoli di pasta sfoglia (possono essere sia tondi che rettangolari), stenderli su un piano da lavoro.

  4. Realizzare tanti dischetti fino a quando è possibile ritagliare, cercando di realizzare il minor scarto possibile.

  5. Contare i dischetti ottenuti e fare questo tipo di calcolo.

  6. Servono due dischetti per realizzare le corone da mettere sopra ad un altro dischetto che sarà la base del voulevant.

  7. Quindi per ogni vol au vent servono 3 dischetti, uno per la base e due da sovrapporre.

  8. Io ho ottenuto in tutto 18 voulevant. Ho messo su una teglia con carta da forno 18 dischetti (bucherellati con i rebbi di una forchetta, vedi foto).

  9. Con uno stampino più piccolo rispetto a quello usato realizzare un foro al centro dei dischetti rimasti eliminando la sfoglia avanzata.

  10. Avrete ottenuto delle corone. Rompere un uovo in una ciotola sbattere e pennellare prima i 18 dischetti sistemati sulla teglia.

  11. Sovrapporre la prima corona di sfoglia su un dischetto, spennellare di nuovo con l’uovo. Mettere sopra il secondo cerchietto di sfoglia.

  12. Spennellare di nuovo con l’uovo. Ripetere l’operazione fino a formare tutti i voulevant.

  13. Cuocere in forno statico preriscaldato a 200° per circa 15 minuti. Appena cominciano a colorire sfornare.

  14. Far intiepidire o raffreddare i voulevant prima di farcire a vostro piacimento.

  15. Prima di farcirli con il manico di un cucchiaio di legno spingere il fondo di ogni vol au vent che si è gonfiato in cottura.

  16. In questa maniera c’è più spazio per il ripieno! Siate delicati per non romperli!

  17. Gli scarti di sfoglia avanzati non possono essere stesi con il mattarello per poterli riusare perchè non sfoglierebbero più.

  18. Per non buttarli metterli su una teglia, spolverare con zucchero e cuocere al forno per circa 10-15 minuti a 180°.

  19. Avrete ottenuto delle sfoglie croccanti e golose da sgranocchiare!

  20. Avete visto com’è facile e divertente preparare i voulevant in casa?

  21. Sono bellissimi, pronti per realizzare tanti antipasti sfiziosi e scenografici!

  22. Tornate presto a trovarmi! Alla prossima ricetta!

  23. Foto Gabry © copyright – tutti i diritti riservati

Note

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Gabry

Il mio nome è Gabry (o meglio Gabriella!) e sono abruzzese doc!! Sono una ragazza semplice, con un grande cuore ♥ Non sono una cuoca di professione, piuttosto mi definisco una “pasticciona” ai fornelli! Però, tra esperimenti, successi e fallimenti, quando indosso il mio grembiule mi sento felice...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.