Crea sito

Tiramisù alle pesche


Dovete sapere che fino a qualche anno fa, il giorno del mio compleanno era per me uno dei più brutti dell’anno. Essendo nata il 21 luglio, da bambina lo festeggiavo quasi sempre da sola, dato che le mie amiche erano in vacanza. A dire la verità, anche io ero sempre via, ma non ho mai considerato i mesi estivi come una vacanza, dato che andavamo al paese di origine dei miei genitori, che, per motivi che ora sarebbe troppo complicato spiegare, odiavo con tutta me stessa (per i parenti molisani che mi stanno leggendo: tranquilli, mi sono riappacificata con il mio passato). Comunque, recuperavo i festeggiamenti il 29 settembre, giorno del mio onomastico.
Crescendo, le cose non migliorarono molto, dato che fui abbandonata da un mio ex proprio il giorno del mio compleanno (in realtà, lo lasciai io… Va beh, storia complicata). Una mia amica dell’epoca alla quale confidavo malesseri e disavventure mi disse: “Michi, tu hai bisogno di un uomo che ti stia vicino, non di uno che ti lascia da sola il giorno del tuo compleanno”. Giusto. Però, siccome io so’ de coccio, nel frattempo ebbi altre storie sbagliate, con le quali non voglio ammorbarvi. Poi, grazie a Dio, dopo un anno e mezzo conobbi quello che sarebbe diventato mio marito. E il resto è Storia.
Dopo questa seduta di psicoterapia, vi lascio la ricetta del tiramisù alle pesche che ho fatto per il mio compleanno (prossimamente pubblicherò anche il dolce che ho preparato per la cena con suocera e cognati). I puristi storceranno il naso, dato che si tratta di un tiramisù senza caffè. Però, dato che al marito i dolci al caffè non piacciono molto, (infatti faccio il tiramisù, che io adoro, una volta all’anno, appunto per il mio compleanno), quando ho visto questa versione, tratta dalla rivista dell’Esselunga, in cui i savoiardi vengono bagnati nel latte, ho pensato che potesse piacergli. Infatti, ha apprezzato, anche se ha detto che forse è un po’ troppo delicato (va beh, oramai avrete imparato a conoscere il marito) e che dovrei provare ad usare, al posto del latte, il succo delle pesche sciroppate. In effetti, è un’idea che era venuta anche a me e la prossima volta proverò, quindi anche questa volta il matrimonio è salvo.

Se vi piace il caffè, provate il Tiramisù con frollini al cacao e nocciole.

Ti piacciono le mie ricette? Seguimi anche sulla mia pagina facebook https://www.facebook.com/michelavitantoniomanidipastafrolla/ o su Instagram https://www.instagram.com/mani_di_pasta_frolla/?hl=it

  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo4 Ore
  • Porzioni8 persone
  • Metodo di cotturaSenza cottura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 2pesche noci (mature ma sode)
  • 20savoiardi
  • 450 gmascarpone
  • 3uova (a temperatura ambiente)
  • 80 gzucchero
  • 3 goccesucco di limone
  • q.b.latte

Strumenti

  • 4 Ciotole
  • 1 Sbattitore
  • 1 Spatola
  • 1 Teglia 15 x 25 cm circa
  • Pellicola per alimenti

Preparazione

  1. Per prima cosa, versate il mascarpone in una ciotola e lavoratelo con una forchetta per ammorbidirlo.

    Poi sgusciate le uova e separate i tuorli dagli albumi. A questo punto, con l’aiuto delle fruste elettriche, montate i tuorli con lo zucchero fino a quando saranno spumosi, dopodiché incorporateli delicatamente al mascarpone con una spatola, un po’ alla volta, con movimenti dal basso verso l’alto.

    Ora montate a neve gli albumi con il succo di limone ed uniteli delicatamente alla crema al mascarpone, sempre con movimenti dal basso verso l’alto.

    Dopo aver lavato ed asciugato le pesche, tagliatele a fettine sottili.

    Poi versate uno strato di crema sul fondo di una pirofila, dopodiché bagnate velocemente i savoiardi nel latte e disponeteli sopra la crema. Aggiungete metà delle fettine di pesche e proseguite ripetendo gli strati e completando con la crema e le pesche rimaste.

    Infine, coprite il tiramisù con la pellicola trasparente e mettetelo in frigorifero per almeno 4 ore prima di servirlo.

NOTE

Se usate altri tipi di pesche, vi consiglio di sbucciarle.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.