Pizza in teglia alta e soffice

  Se a casa nostra non si mangia pizza almeno una volta alla settimana, il marito va in astinenza. Quindi, dopo le pizzette morbidissime (trovate la ricetta QUI), oggi vi propongo un’altra ricetta super collaudata, tratta da www.fattoincasadabenedetta.it:  la pizza in teglia alta e soffice! Non è necessario impastare con la planetaria, anche se io di solito la uso, e dopo due ore di lievitazione otterrete una pizza alveolata e morbida!


Provate anche le pizzette morbidissime (trovate QUI la ricetta) e la pizza in teglia con il lievito madre (trovate QUI la ricetta)!

Ti piacciono le mie ricette? Seguimi anche sulla mia pagina facebook https://www.facebook.com/michelavitantoniomanidipastafrolla/ o su Instagram https://www.instagram.com/mani_di_pasta_frolla/?hl=it
  • DifficoltàBassa
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni3 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per l’impasto:

  • 250 gFarina 00
  • 250 gFarina Manitoba
  • 7 gLievito di birra secco
  • 2 cucchiainiZucchero
  • 400 mlacqua tiepida
  • 50 mlOlio extravergine d’oliva (più quello per la teglia)
  • 1 cucchiainoSale

Per farcire:

  • 320 gPassata di pomodoro
  • q.b.Sale
  • q.b.Basilico
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • 325 gMozzarella

Preparazione

  1. Per prima cosa, in una ciotola mescolate la farina Manitoba con la farina 00. Poi aggiungete il lievito di birra e lo zucchero e continuate a mescolare.

    A questo punto, nella ciotola della planetaria versate l’acqua tiepida e l’olio d’oliva ed iniziate a mescolare con la “foglia” e ad incorporare la farina un po’ alla volta.

    Dopo aver versato circa metà farina, aggiungete un cucchiaino di sale ed il resto della farina, sempre mescolando, dopodiché inserite il “gancio” e continuate a mescolare per alcuni minuti. Alla fine, l’impasto risulterà denso ma appiccicoso.

    Poi coprite la ciotola con la pellicola trasparente e lasciate lievitare in un posto caldo (io di solito la metto nel forno spento con la luce accesa) per circa due ore, fino al raddoppio del volume.

    Intanto, preparate la salsa di pomodoro con il sale, l’olio ed il basilico spezzettato, facendola cuocere a fuoco moderato per una decina di minuti.

    Trascorso il tempo di lievitazione dell’impasto, prendete una teglia oppure la leccarda del forno ed ungetela con abbondante olio, spalmandolo con le mani. Poi versatevi l’impasto e, con le mani ancora unte di olio, distribuitelo su tutta la teglia.

    A questo punto, versatevi sopra la salsa di pomodoro ancora tiepida (ma non bollente), e fate lievitare ancora per 10 minuti.

    Poi fate cuocere per circa 25 minuti in forno preriscaldato statico a 210° (oppure in forno ventilato a 200°).

    Intanto tagliate la mozzarella a dadini.

    Trascorso il tempo di cottura, sfornate la pizza e aggiungete la mozzarella, dopodiché infornate per altri 5 minuti.

    Una volta sfornata, potete aggiungere qualche foglia di basilico.

    La vostra pizza è pronta! Servitela tagliata in tranci.

Note

Le dosi di passata di pomodoro e mozzarella sono indicative: potete adeguarle ai vostri gusti. Io ho fatto una Margherita ma potete farcire la vostra pizza anche con verdure o salumi.

Potete usare anche solo farina Manitoba o solo farina 00.

Se avete il lievito di birra fresco, potete usarne un cubetto da 25 g da sciogliere in un po’ d’acqua tiepida. Altrimenti, potete usarne di meno e fare una lievitazione più lunga.

Potete anche diminuire le dosi della mozzarella e aggiungere dello stracchino per una pizza ancora più golosa.

3,2 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.