Crea sito

Ratafià di amarene

Ratafià di Amarene

Chi mi segue già lo sa, frequento l’Abruzzo da molti anni,ci vado in vacanza da quando ho conosciuto il mio compagno e ancora oggi,appena ne abbiamo l’occasione portiamo al mare il nostro bambino li,abbiamo una piccola casetta d’appoggio e che resti tra noi….quando sono in vacanza non voglio cucinare! Perché?  Perché devo andare nei ristoranti e nelle trattorie per scoprire nuove ricette,ovvio NO?  Una delle cose che apprezzo molto quando vado al mare e mangio fuori e la Ratafià che chiedo  fine pasto…adoro quel forte aroma delle amarene misto al vino rosso d’Abruzzo! Non potevo quindi esimermi dal procurare la ricetta originale e proporla qui,sul mio blog! Facciamo insieme la Ratafià di Amarene Abruzzese,ci sono già le prime amarene!

Provate anche a fare il liquore di ciliegie!una ricetta molto seguita e provata sul mio blog.Ratafia di Amarene

Ingredienti per la Ratafià di amarene

  • 1kg di Amarene mature e scure
  • 1litro di vino rosso Montepulciano d’Abruzzo
  • 2 stecche di cannella
  • 300g di zucchero
  • 300ml di alcool puro a 95°

Come fare la ratafià di Amarene

Lavate ed eliminate il picciolo delle amarene,fatele asciugare perfettamente su un canovaccio pulito esposto al sole (la decisione se snocciolarle o meno dipende da voi,io non l’ho fatto per pura pigrizia 😂😂😂😂,ma ho  consultato diversi Abruzzesi doc e numerose ricette e le due opzioni sono entrambi contemplate a pari merito).

Mettete le amarene snocciolate o non  direttamente in un vaso di vetro a chiusura ermetica e ricopritele con tutto il vino. Unite la cannella, tappate ed esponete il vaso per 40 giorni al sole.Io ho usato barattoli con una capienza di 300 g di amarene e 300g di vino.Dopo 40 giorni,filtrate con una garza sterile strizzando le amarene per recuperare più succo possibile. Aggiungete lo zucchero e mescolate finché lo zucchero si sarà sciolto tutto. Unite l’alcol, versate  il tutto nel vaso di vetro, tappate e lasciate riposare per 48 ore. Filtrate nuovamente il tutto, imbottigliate, e tappate.Consiglio di far riposare il più lungo possibile perché il liquore migliora sempre più con l’invecchiamento.

“Se vuoi rimanere aggiornata sulle ricette del mio blog lascia il tuo “mi piace” sulla mia pagina Facebook! (clicca qui)  OPPURE  seguimi sul mio profilo FB!(clicca qui)

Grazie e a presto con una nuova ricetta! ;)”

Una risposta a “Ratafià di amarene”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.