Maltagliati e ceci al sugo di pesce

I maltagliati e ceci al sugo di pesce sono un piatto che ho scoperto durante le nostre vacanze a Pescara, in Abruzzo, passiamo almeno un paio di settimane all’anno da quelle parti e questa gustosa zuppa di ceci e pesce in cui viene cotta anche la pasta è davvero uno dei piatti a cui non rinunciamo mai.

Tra le altre ricette a base di pesce che potete trovare sul mio blog provate anche la sogliola alla mugnaia oppure gli spaghetti con le vongole in bianco.

Sandra

Maltagliati e ceci al sugo di pesce

Ingredienti per 4 persone

  • 400g di scampi
  • 300 g di cozze o vongole
  • 300 g di totani
  • 250 g di passata di pomodoro vellutata
  • 200 g di ceci già cotti
  • 200 g di pasta formato maltagliati
  • 1 spicchio di aglio
  • Olio evo qb
  • Vino bianco per sfumare
  • Prezzemolo
  • Peperoncino piccante

Preparazione dei Maltagliati e ceci al sugo di pesce 

Lavate e pulite bene i totani,sciacquate con cura i crostacei e pulite con una retina le cozze eliminando anche il filo.Tagliate a pezzi i totani se sono quelli grandi oppure lasciateli interi se piccolini.

In una pentola profonda dal fondo spesso scaldate l’olio evo e fate imbiondire lo spicchio di aglio,eliminatelo e inserite le cozze ,coprite con il coperchio e lasciatele aprire per bene tutte.

Prelevate le cozze aperte con una schiumarola e tenetele in un piatto a raffreddare leggermente, intanto nella pentola inserite i totani tagliati e gli scampi, lasciate rosolare a fiamma media qualche minuto, i totani tireranno fuori la loro acqua,fatela asciugare e poi sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco.

Mentre il vino evapora eliminate i gusci dalle cozze e inserite i molluschi in pentola, aggiungete anche i ceci sgocciolati e la salsa di pomodoro, allungate con 250 ml di acqua e aggiustate di sale, senza esagerare, perché quando si cucina il pesce, il sale è spesso superfluo.

Lasciate cuocere la zuppa per 40 minuti circa lasciando il coperchio semi aperto in modo da far asciugare il pomodoro, a fine cottura potete decidere se sgusciare anche gli scampi o lasciarli interi per abbellire i piatti, se decidete di pulirli ricordate di spremere il contenuto delle teste nella pentola, il sugo intrappolato nel guscio è ricco di sapore e sarebbe un peccato perderlo.

Aggiungete i maltagliati alla zuppa e lasciate cuocere la pasta al suo interno, se vi piace potete schiacciare un paio di mestoli di ceci e rimetterli nella zuppa per ottenere una consistenza più cremosa.

Aggiungere o no il peperoncino piccante è strettamente personale, io questa magnifica zuppa la mangiavo a Pescara, e veniva servita con l’olio piccante tipico abruzzese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.