Gnocchi di patate fatti in casa

La ricetta ed i segreti per fare gli gnocchi di patate fatti in casa, leggeri, morbidissimi e dal gusto di patata, senza effetto gommoso che si sciolgono in bocca!
Il grande pregio degli gnocchi fatti in casa, è che se fatti bene, sono leggeri e scioglievoli, ed a differenza degli gnocchi comprati, non saziano dopo i primi 3 bocconi.
Con questa ricetta gli gnocchi potete anche congelarli e consumerli all’occorrenza, resteranno ugualmente gustosi e impeccabili se seguite attentamente tutti i passaggi indicati, dalla preparazione alla conservazione.
Per il condimento degli gnocchi posso consigliare la velocissima ricetta degli gnocchi burro e salvia oppure potreste preparare dei gustosi gnocchi alla sorrentina.
Sandra

gnocchi di patate fatti in casa
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione1 Ora 30 Minuti
  • Tempo di riposo40 Minuti
  • Tempo di cottura2 Minuti
  • Porzioni6 porzioni
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 6 porzioni di gnocchi fatti in casa

  • 1 kgpatate, con buccia, cotte, bollite (preferite patate vecchie e non le novelle.)
  • 1uovo (medio)
  • 240 gfarina 0 (la quantità potrebbe variare fino a 280-300 g a seconda del tipo di patate)

Come fare gli gnocchi di patate fatti in casa

  1. Per preparare degli ottimi gnocchi di patate morbidi e che si sciolgono letteralmente in bocca, iniziate lessando le patate con la loro buccia. Immergetele in una pentola con acqua fredde che le copre tutte per bene e portate a bollore, poi lasciate cuocere fino a che non si trapassano bene con i rebbi di una forchetta.

  2. Una volta pronte le patate, scolatele e lasciatele intiepidire bene. Spellatele e passatele nello schiacciapatate, tenete la purea da parte a raffreddare in una ciotola.

    Il segreto per avere degli gnocchi morbidi e perfetti è lavorare con la purea di patate oramai fredda, perché in questo modo le patate assorbiranno meno farina.

    Più farina si mette negli gnocchi più diventano gommosi e duri.

  3. Mettete la quantità minima prevista farina sul fondo una bacinella (240 g), tenete da parte gli eventuali altri 60 g che forse potreste dover aggiungere per ottenere l’impasto sodo al punto giusto. Unite alla farina in ciotola l’uovo battuto con una forchetta e aggiungete la purea fredda.

  4. Iniziate ad impastare velocemente per pochi secondi con le mani, il tempo necessario ad ottenere una palla omogenea morbida e liscia, se lavorate troppo a lungo e inutilmente l’impasto diventa appiccicoso, aggiungete altra farina un cucchiaio per volta solo se serve.

  5. Appena l’impasto si materializza tra le vostre mani date subito forma ai vostri gnocchi.

    Intagliate un pezzo di impasto e su un velo di farina formate un cordoncino spesso, con un coltello ricavate gli gnocchi.

  6. Se preferite dare la forma tondeggiante e rigata tipica degli gnocchi aiutatevi ripassando ogni gnocco sui rebbi di una forchetta, oppure acquistate l’apposito tagliere in legno rigagnocchi.

  7. Guardate nella foto in basso come diventa semplice formarli.

  8. Poggiate ogni gnocco in piedi (dal lato del taglio) sullo rigagnocchi, poi con il pollice esercitate una pressione (leggera) sulla parte opposta e tirate. Ecco pronto lo gnocco più ciccioso e bello del mondo.

  9. gnocchi di patate fatti in casa

    Man mano che gli gnocchi sono formati metteteli su una teglia leggermente infarinata.

    Gli gnocchi devono asciugare almeno 40 minuti prima di essere cotti, ma cosa importantissima e non lasciarli all’aria per più di tre ore.

  10. Cuocete gli gnocchi tuffandoli con delicatezza in acqua bollente salata. Mescolateli delicatamente con una schiumarola per non farli attaccare sul fondo e appena salgono a galla prelevateli e scolateli dall’acqua e metteteli nel condimento.

    Il mio consiglio è di cuocerli pochi per volta, tanto vengono a galla nel giro di 1 minuto, poco di più se li avete *congelati...

  11. Se non dovete cuocere gli gnocchi entro le 3 ore, il miglior metodo di conservazione è il congelamento, non metteteli in frigo perché diventano neri!

    Per il congelamento procedete così: esattamente come disposti sulla teglia infarinata, metteteli in freezer, poi, una volta induriti, trasferiteli nei sacchetti gelo in comode porzioni e lasciateli ancora in freezer fino a quando serviranno. Cuoceteli direttamente da congelati tuffandoli in acqua bollente.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.