Crea sito

Pipindun arrost

Pipindun arrost una ricetta abruzzese facile da preparare di peperoni grigliati e privati della pelle, più digeribili e golosi.

Oggi è l’ultimo giorno della  Rubrica Regionale, prima delle vacanze estive, ci rivedremo presto… a settembre! Anche noi andiamo in vacanza, diciamo io un po meno visto che ho un esamone a settembre…

Questa esperienza è stata magnifica e grazie a tutti gli amici blogger della rivista che mi hanno accolta in particolar modo a Babi e Renata e a Tina che mi ha proposta!

Pipindun-arrost

Li  Pipindun arrost, sono un piatto tipico della nostra zona e non solo, sono dei semplici peperoni grigliati spellati e fatti a listarelle e poi conditi, li serviamo spesso con le bruschette e con altre verdure grigliate.

Cucina regionale abruzzese: Pipindun arrost 

Costo: basso/medio 

Tempo:  30 minuti circa
Gruppo ricette: Antipasto – vegetariano
Ingredienti 4 persone: 

  • 700/800 gr peperoni grandi 
  • Prezzemolo a piacere
  • Sale qb
  • Un filo di olio extravergine di oliva,
  • Aglio a pezzettini a piacere

Preparazione dei Pipindun arrost:

  1. Lava i peperoni ed asciugali, cuocerli alla brace*,  una volta cotti bene da ogni lato (diventeranno neri) togli la pellicina, lavali e tagliali a striscioline sottili. 

  2. Condisci con prezzemolo tritato, aglio a pezzetti ed olio extravergine di oliva, salare e servire con bruschette o come più piace.

  3. Si conservano in frigorifero all’interno di contenitore di vetro per due massimo tre giorni.

*Se non hai tempo ne il luogo adatto per accendere la brace, puoi fare come fa mia madre quando va di fretta: li cuoce sul piano cottura rivestito di carta argentata così non si rovina. Mette un peperone sulla fiamma grande e lo gira man mano che cuoce, l’unico neo che si sporca abbastanza. Io ho trovato un altro modo più veloce da pulire. Li metto su una placca  da forno con un filo di olio extravergine di oliva. Li faccio cuocere al grill per circa 10 minuti per lato, a volte anche meno, dipende dalla grandezza del peperone. Poi li metto in una bustina per congelare per 1 minuto circa, e li spello sotto l’acqua corrente. Li faccio scolare e poi taglio sottili e condisco. Fammi sapere se provi questa versione.

Questo piatto semplice e genuino, si prepara anche in altre regioni. Quando sono stata a Rimini da amici, mi hanno detto che dalle loro parti si prepara diversamente, ora mi voglio informare per provare un piatto nuovo! Ovviamente sempre dopo gli esami! Ne ho ancora due ora, ed uno a settembre, e poi finalmente tesi!

Pipindun-arrost

 

Torna alla Home per vedere le ultime ricette.

Vuoi seguire i mie aggiornamenti da FACEBOOK? Metti il like!!! Clicca QUI per la fan page

Ti aspetto anche nel gruppo facebook, In cucina da Eva & amici foodblogger dove troverai tante ricette di altri amici foodblogger.

Ti aspetto negli altri social: ** TWITTER ** GOOGLE ** YOUTUBE ** PINTEREST**INSTAGRAM **

Vuoi trovare altre ricette interessanti o con ingredienti specifici? Vai nel menù a tendina e cerca la voce che ti interessa, o cerca con la lente d’ingrandimento. Troverai tante ricette dagli antipasti al dolce, per intolleranti al lattosio e al glutine oltre a tanti utili consigli! Che aspetti? Cerca la tua ricetta. E se provi una mia ricetta inviamela la metterò tra le ricette dei fan nella mia fan page!

28 Risposte a “Pipindun arrost”

  1. Mi piacciono molto i peperoni fatt in questa maniera, molto spesso li uso sul pane o per condirci la pizza bianca. sono favolosi, e mi ricordo che da piccola, la mamma di una mia carissima amica ce li metteva nel pane da mangiare mentre vedevamo i cartoni animati. un abbraccio

    1. si vero! sono favolosi sulla pizza!!! e hai provato a farli a pezzettoni con la pasta? sono meravigliosi con la pasta fredda, poi ci puoi mettere anche altro a tuo gusto

    1. grazie Tina! purtroppo non mi si è pubblicata nonostante l’avevo programmata, forse ho sbagliato qualcosa! ma ora tutto a posto!

  2. Buonissimi i peperoni preparati così e davvero sfizioso l’antipasto che ci hai proposto!! Goditi lo stesso un po’ di estate, anzi goditi l’università, perché poi ti mancheranno anche le ore passate sui libri!!! Grazie mille per il tuo impegno e la tua passione, un bacione, Babi

    1. sinceramente preferirei tornare a lavorare ed al più presto, se avevo 26 anni mi godevo fino in fondo tutto, il mi scopo è aggiornarmi…e speriamo bene! grazie di tutti Babi!

  3. cia Eva…sei stata bravissima…nonostante gli impegni di studio….ci hai regalato un piatto di peperoni gradevolissimi!
    un bacione grande e a presto

  4. Anche noi facciamo spesso i peperoni in questo modo; però li cuciniamo al forno sono ottimi in molte preparazioni:pizza, pasta, involtini…. Proveremo anche la tua versione alla brace! Complimenti!
    Buona estate.

  5. eccomi, scusa se sono passata molto in ritardo!!! ottima ricetta, da buona piemontese adoro i peperoni, e si trovano spesso nelle nostre ricette! prendo spunto dalla tua versione!

    brava per gli esami!!!

  6. Eccomi qui a ringraziarti cara Eva per la tua partecipazione e per le tue splendide ricette
    Grazie mille e anche questi peperoni..sono una vera meraviglia
    Ci rivediamo a Settembre con vero piacere
    Ciao Eva

  7. Questa piatto è sempre il benvenuto…sono così sfiziosi e..anche più digeribili! grazie e un bacio…dai che ormai è fatta!! All’orizzonte vedi la fine…. buone vacanze!!!!!!!!!!

  8. Sono ottimi preparati così e sono ancor più buoni il giorno dopo! Li adoro! Oggi ho fatto una scorpacciata di peperoni, una ricetta più buona dell’altra. Ti faccio i miei complimenti per tutte le ricette che ci hai regalato e ci continuerai a regalare e soprattutto un grande in bocca al lupo per i tuoi esami!! Vai alla grande Eva, la tesi è sempre più vicina!!! Un abbraccio grande!

    1. si vero! oggi tanti peperoni!!! buoni! grazie Elly per tutto il resto! sei troppo buona! speriamo di farcela al più presto! a presto e crepi il cacciatore ahaha il lupo si è stufato!!

  9. Ma quanto sono invitanti questi peperoni… un piatto davvero ricco di colori che mette tanta allegria. E lo si sa che quando si è felici si mangia molto di più!
    Un bacio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.