Crea sito

Patate novelle con cottura microonde

Le patate novelle sono un contorno molto gustoso; io adoro le patate e queste sono davvero squisite. Le patate novelle sono molto semplici da preparare ed inoltre con la cottura nel microonde anche abbastanza veloci rispetto alla cottura nel forno tradizionale. Io ho utilizzato la funzione crisp per la preparazione delle patate novelle, ottenendo un risultato strepitoso, croccanti fuori e morbide dentro.

patate novelle

Patate novelle

Ingredienti per 4 – 5 persone:

  • 20 patate novelle, + q.b. a piacere
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Rosmarino
  • Olio d’oliva per ungere il piatto crisp

Procedimento:

Per prima cosa, è necessario pulire le patate accuratamente, sciacquandole sotto l’acqua corrente ed eliminare i residui di terriccio e le impurità, poiché saranno cotte con la buccia.

Dopo aver pulito le patate, bollirle per circa 10 minuti su fuoco medio.

Ungere il piatto crisp con un filo d’olio di oliva e riscaldarlo per 3 minuti nel forno a microonde, impostando l’apposita funzione.

Intanto che il piatto crisp si riscalda…

Scolare le patate per eliminare l’acqua in eccesso e punzecchiarle con una forchetta o con uno stuzzicadenti.

Aggiungere il sale, il pepe ed il rosmarino e mescolarle delicatamente per insaporirle.

Passati i tre minuti, disporre le patate novelle nel piatto crisp e cuocere per 8-10 minuti; poi girare le patate e continuare la cottura per altri 5 minuti circa.

Il tempo può variare a seconda del grado di preferenza della doratura.

patate novelle

Se non si dispone di forno a microonde, le patate possono essere cotte in forno tradizionale con funzione “ventilato” a 180°C per circa 45 minuti o fino alla completa cottura. Per una doratura extra, negli ultimi minuti di cottura, si può utilizzare la funzione grill.

Poiché ogni forno può variare in base alle proprie caratteristiche, controllare la cottura se si preparano per la prima volta.

Io le ho servite come contorno al polpettone al prosciutto e formaggio.

Grazie per essere passati; se vi va, potete seguirci anche su facebook, cliccando qui, e su pinterest, cliccando qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.