Flan parisien

Bonjour!!!Oggi vi porto a spasso per Parigi,in una romantica Parigi a passeggio per le vie di Montmatre o del Marais,dove quando ti guardi intorno ti sembra di essere in un sogno che ti affascina e ….all’improvviso ecco laggiù una boulangerie che ti cattura con un profumino delizioso e tu ti ritrovi a seguirlo,ti avvicini e sbirci la vetrina.Una golosa vetrina direi tra baguette,croissants,bignet e ullalà il flan parisien!!!Una dolcissima torta che ti si scioglie lentamente in bocca,una torta simbolo di Parigi e di tutta la Francia e con numerose varianti che cambiano in base alla zona o al pasticcere,la mia ricetta l’ho trovata girovagando sui siti francesi e l’ho riprodotta qui per me e anche per voi….

per una tortiera di 26 cm:
1 rotolo di pasta sfoglia
500 ml latte
125ml panna fresca
50 gr amido di mais
125 gr zucchero di canna chiaro(anche il semolato va benone)
5 tuorli d’uovo
estratto di vaniglia

Montare in un pentolino i tuorli con lo zucchero e l’amido,stemperare con la panna e aggiungere l’aroma e il latte.
Porre su fiamma bassa e portare a ebollizione mescolando,deve diventare come una crema,appena giunge della consistenza giusta spegnere e far intiepidire.Sistemare la pasta sfoglia in una teglia coperta con la carta forno e versarci la crema.Far riposare in un posto fresco per circa un’ora.
Infornare a 170°per circa 45 minuti.
Tirare fuori dal forno e far raffreddare e completare il riposo in frigo per almeno 1 ora.
Bon appetit!!!

ps.1-La torta si conserva in frigo coperta da pellicola per 3 giorni ma non vi preoccupate finisce prima!
2-Potete poi cambiare gli aromi,invece della vaniglia potete provare il rum,il limone o quello che avete.
3-Non vi preoccupate non è bruciata!deve essere così!bruciacchiata sopra!
4-La mia è venuta un po’ scura per via dello zucchero di canna ma usando lo zucchero semolato verrà più chiara,poi contribuiscono al colore anche i tuorli se sono più gialli o rossi.

Se vi ho incuriosito con la cucina francese qui troverete altri spunti,è una lista work in progress,tenetela d’occhio😉❤.

Continuate a seguirmi sul blog e sui social,chissà cosa cucineremo domani!xoxo❤❤❤

Pubblicato da ilmiopiccolobistrot

Ciao sono Manuela ho 35 anni,vivo a Tolentino(mc)con un compagno che adoro e 2 figli pestiferi di 9 anni e 21 mesi,vi lascio immaginare gestire i tre maschi di casa...che stress! Allora vado in cucina accendo i fornelli,mescolo,trito e combino sapori e profumi.....e come per magia ritrovo me stessa e il sorriso!

3 Risposte a “Flan parisien”

  1. Sai che ti dico? Prima provo con la panna…poi con la ricotta, così mi rendo conto meglio del gusto originale
    e delle variazioni!
    Immaginavo, l’amido serve per addensare. No, perchè io non l’ho mai usato…Se serve, addenso con la farina
    di avena (compero i fiocchi di avena e li frullo. E’ più economico.)
    Ma certo che ti farò sapere! E’ un piacere e un divertimento, per me..
    Solo che questi sfizietti me li riservo per il sabato e la domenica, gli unici giorni dove regna un po’ di pace…
    perciò, ti farò sapere tra un po’!
    …ehm….non è che sono molto pratica di pinterest…approfondirò!
    Ti saluto con affetto. Alla prossima!

  2. Ciao Manuela,
    vorrei provare il flan parisien, che è proprio invitante…
    Volevo solo chiederti, posso sostituire la panna con la ricotta?
    E poi, perchè ci vuole l’amido? per addensare?
    Grazie, per le tue ricette, sempre sfiziose e semplici. Faccio spesso il tuo gelato leggero con lo yogurt greco,
    che talvolta sostituisco con la ricotta, oppure “condisco” con scaglie di cioccolato o marmellata (ecco,
    sarebbe contento tuo figlio!) e non mi perdo una ricetta, sezione -pizzeria- ! prossimamente sarà la volta
    della pizza croccantella e delle pizette – girelle
    A presto!

    1. ma ciao gabriella!il flan è proprio goloso,non so se sostituendo la panna con la ricotta cosa viene fuori sinceramente,perchè la panna è proprio l’ingrediente giusto per rendere cremoso e vellutato il dolce….io non la cambierei.L’amido serve per addensare,in pratica si fa una sorta di crema pasticcera e poi la si mette nel guscio di pasta,se la provi fammi sapere!
      Son contenta che ti piacciono le mie ricettine,in effetti sono tutte sul semplice ma che vanno bene a noi donne,mamme,superimpegnate!Hai visto ho inserito pinterest?un bacione!

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.