Topinambur con crema di bagna caoda ricetta di un Piemontese

Questa ricetta non è una vera e propria ricetta della tradizione perchè, solitamente in Piemonte il topinambur viene servito crudo insieme alle altre verdure da intingere nella bagna caoda. Topinambur con crema di bagna caoda ricetta di un Piemontese, Beppe Barbero, che ha voluto rivisitare, tanti anni fa nel suo locale, una ricetta classica e renderla più, se si può dire, dolce. La presenza della panna e la precedente cottura del topinambur nel latte,  rende più delicata ed accettabile la bagna caoda anche a chi non ama molto il sapore forte di questa superba salsa Piemontese. Un modo nuovo per gustare questo tubero, poco apprezzato, che si può consumare anche crudo, ma che cotto in questo modo vi stupirà!

Topinambur con crema di bagna caoda ricetta di un Piemontese
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 30 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: Persone 4
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • Topinambur 400 g
  • Latte 1 l
  • Limone Mezzo
  • Sale

Per la crema di bagna caoda

  • Acciughe sotto sale 6
  • Aglio 3 spicchi
  • Panna 50 ml
  • Olio extravergine d'oliva 3 cucchiai
  • Fecola di patate 1 pizzico

Preparazione

  1. Mettete a scaldare il latte, con il succo di mezzo limone e poco sale. Scaldate il forno a 200 gradi.

  2. Lavate e sbucciate il topinambur, tagliatelo a fette sottili, con una mandolina.

  3. Fatelo cuocere per 6 o 7 minuti nel latte caldo, poi scolatelo e disponetelo in una pirofila da forno.

  4. Disliscate le acciughe sotto sale. Mettetele in un pentolino assieme agli spicchi di aglio schiacciati e i 3 cucchiai di olio.

  5. Scaldate a fuoco dolce, fate scogliere le acciughe facendo ben attenzione a non bruciare l’aglio, poi unite la panna e un pizzico di fecola. Scaldate e se necessario frullate.

  6. Coprite il topinambur con la salsa e fate gratinare in forno caldissimo.

Note

Grazie per aver letto la mia ricetta. Vi è piaciuta e non volete perdervi le prossime? Cliccate qui e mettete mi piace alla pagina Facebook di quasicotto.

Precedente Mini cheese cake al cioccolato e limoni Successivo Trippa alla Lodigiana, la buseca

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.