Come sbianchire la pasta fresca ripiena

Come preparare della pasta fresca perfetta, pronta e a disposizione per ogni evenienza? Basterà sbianchirla. Scopriamo che cosa significa e come si fa. Ravioli tortelli ogni tipo di pasta ripiena fresca. I bordi dei ravioli o dei tortellini freschi tendono a diventare secchi o duri in fretta . il centro invece bagnerà la sfoglia compromettendo il tanto lavoro fatto. Il problema, poi, non finisce qui: in cottura, si rischia il disastro. Come risolvere il problema. Semplice, con la sbianchitura. Questa tecnica ci permette anche di preparare in anticipo  e di utilizzarla quando ne abbiamo bisogno e senza che si rompa durante il periodo di essiccazione. Scopriamo come fare.

  • DifficoltàMolto facile
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura2 Minuti
  • Porzionia piacere
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana

Ingredienti come sbianchire la pasta fresca ripiena

  • q.b.acqua
  • q.b.sale
  • 2 cucchiaiolio di oliva

Strumenti

  • Pentola
  • Schiumarola
  • Piatto da forno

Preparazione

  1. Sbianchire la pasta è un processo piuttosto semplice.

    Basterà seguire questi passaggi.

  2. Prima di tutto mettere una pentola abbastanza capiente sul fornello e portare a bollore l’ acqua salata con aggiunta di 2 cucchiai d’olio.

  3. A questo punto basterà buttare la pasta ripieno (poca per volta) nell’acqua bollente. Non appena salirà a galla dovremo toglierla con l’aiuto della schiumarola.

    Bastano pochi secondi dal quando vengono a galla.

    Evitando lo scolapasta che potrebbe rovinarla.

  4. Prendere un vassoio o un piano da cucina pulito e posizionare la pasta su di essi ad asciugare.

    Dopo un po’, rigiratela in modo farla asciugare bene da ambo i lati.

    Se dovesse fuoriuscire altra acqua procedere ad asciugarla con l’aiuto di carta assorbente.

  5. Una volta asciutta, riponetela su un vassoio coperto da uno strofinaccio ( importante che lo strofinaccio sia stato lavato con aceto e bicarbonato e che non abbia profumo di ammorbidente) e riponetela in frigo in attesa della cottura. 

    La pasta fresca sbianchita si potrà conservare in frigo per 3/4 giorni

  6. Un altra soluzione una volta sbianchita ed asciugata si posiziona su una gratella distanziati tra loro si congela.

    Una volta che ben congelata si possono fare i sacchetti e conservarla nel congelatore.

    La pasta fresca ripiena (come ad esempio ravioli o tortellini, ma anche gli gnocchi), può essere tranquillamente conservata in freezer, rimane davvero molto buona, per un periodo di 6 mesi circa.

  7. Quando li cucinerai, puoi buttarli nell’acqua calda salata ad ebollizione ancora congelati, come faresti con la pasta fresca. (Unico accorgimento, metti un po’ più di acqua del solito perché essendo molto freddi tendono a smorzare il calore dell’ebollizione).

Consigli

La pasta fresca ripiena (come ad esempio ravioli o tortellini, ma anche gli gnocchi), può essere tranquillamente conservata in freezer, rimane davvero molto buona, per un periodo di 6 mesi circa.

4,4 / 5
Grazie per aver votato!
Precedente Tortelloni di ricotta e spinaci con burro salvia e parmigiano Successivo Polpette di carne