Crea sito

Cheesecake Giapponese – Un po’ mousse, un po’ souffle’

Vivendo nella Patria del Cheesecake, naturalmente il Cheesecake Giapponese mi ha incuriosito.

13528973_10206164885456609_7746649402734126713_n

Claudia, che vive a Tokyo mi ha prontamente mandato una ricetta in Giapponese. Guardando le figure, (il Giapponese chi lo legge? io no!)  e dopo diversi tentativi ho finalmento raggiunto un risultato che mi soddisfa. Forse non proprio tradizionalissimo, ma sicuramente facile, gustoso e di una sofficita’ unica. Ideale per fare dei dessert monoporzione. Potrete servirlo con un velo di marmellata come da tradizione, oppure dei frutti di bosco come ho fatto io. Pero’ anche solo un velo di zucchero, lo rende deliziosamente delicato.

CHEESECAKE GIAPPONESE

Livello Facile

Tempo occorrente 2 ore

Ingredienti per 2 cheesecakes Monoporzione

Stampi con cerniera da 10 cm

Carta da Forno per foderare gli stampi

Alluminio per rivestire gli stampi

100 gr formaggio spalmabile tipo Philadelphia

2 tuorli

2 albumi

50 gr di latte

30 gr di burro non salato

10 gr di fecola di mais

50 gr di zucchero

1 pizzico di sale

La punta di un cucchiaio di vaniglia in polvere

Scorza grattugiata di una arancia piccola

Frutti di bosco per guarnire

Zucchero a velo

13521866_10206164886096625_8163948965903404930_n

COME SI FANNO:

Per prima cosa spennellate gli stampi da forno con dell’olio. Quindi ritagliate delle strisce di carta da forno piu’ alte dei bordi degli stampi. Se dopo la cottura volete un cheesecake perfetto, non vi preoccupate…io l’ho ritagliati con un coppapasta 🙂

Rivestite gli stampi del Cheesecake Giapponese con carta da forno

Ora incartate gli stampi da forno a cerniera con l’alluminio. Cosi’ facendo l’acqua del bagno di cottura non si infiltrera’ nei dolci.

L'alluminio vi aiutera' a non avere un Cheesecake Giapponese "acquoso"

 

 

 

 

 

 

 

Mettete a scaldare il latte, il burro ed il formaggio. Non portate a bollore, ma fate sciogliere il tutto gentilmente.

Nel frattempo montate a neve gli albumi con il sale e lo zucchero. Aggiungete lo zucchero un po’ alla volta e solo dopo che gli albumi avranno fatto una leggera schiuma iniziale.

Ora montate i tuorli con la vaniglia e la scorza d’arancio finche’ saranno piu’ chiari, circa un paio di minuti. Unite la fecola.

Temperate le uova versando il composto di latte e formaggio. Dovrete versarlo a filo, molto lentamente, mescolando con le fruste a velocita’ media.

Per ultimo unite la meringa con movimenti dal basso verso l’alto senza smontarla.

Versate l’impasto nei due stampi a cerniera, avendo cura di dividere l’impasto in maniera piu’ precisa possibile.

Sistemate gli stampi in una teglia da forno a bordi alti ed aggiungete acqua fredda fino a raggiungere un po’ meno della meta’ dell’altezza degli stampi.

Il Cheesecake Giapponese dovra' cuocere in un bagno Maria.

Infornate a 150 C a convezione oppure 175 a forno statico.

Cuocete per circa un’ora o finche’ la superficie dei Cheesecake Giapponesi sara’ dorata.

13502162_10206164909977222_2342924926775115720_n

Rimuovete (con attenzione) gli stampi dall’acqua e lasciateli raffreddare qualche minuto.

Ora scartateli dall’alluminio ed aprite le cerniere. Rimuovete la carta da forno molto delicatamente. I Cheesecakes non saranno perfetti nel look, ma non vi preoccupate, potete sempre ritagliarli con un coppapasta, oppure servirli cosi’. Perfettamente imperfetti.

Il cheesecake imperfettamente perfetto

Una volta che avete deciso come volete presentare il vostro Cheesecake Giapponese, sistematelo su un piattino, cospargetelo di zucchero a velo, oppure una compote di frutti di bosco, oppure guarnite con frutti di bosco freschi e menta.

Qualsiasi look scegliate, sara’ sempre un successo!

In piu’, questo Cheesecake e’ anche Gluten Free!!

Enjoy!!

13521933_10206164886696640_7937286958560675505_n

Pubblicato da growingupitalian

Salve! Vivo tra due mondi, ma con i piedi per terra. E' un lusso poter scegliere il meglio di entrambi. La vita mi ha fatto questo regalo, e lo voglio condividere con Voi!! Sono nata negli anni 60 in Italia. Il mondo della televisione in Bianco e Nero, senza cibi GMO, senza smart phones. La mia infanzia e' stata costellata di persone incredibili e memorie indelebili della mia famiglia. Ora, 50 anni dopo e 10 mila km di distanza apparte, tutte queste memorie hanno contribuito ad arricchire la mia vita ..dopotutto, una ragazza puo' lasciare l'Italia, ma l'Italia non lasciam mai le sue ragazze!.Hello all. I live in between two worlds (USA and Italy) but I'm really grounded. I believe it's a luxury to be able to pick and choose the best of both. I've been given that gift and I'm sharing it with you. I was born in the 60's in Italy. Black and White pictures, no GMO, no tablets, no computers or cell phones. My childhood was starred by people and memories. It sure takes a village to raise a child...and a great family. I was blessed to have all of the above. Now, fast forward 50 years, 10,000 kilometers away. My life is richer than ever because of my upbringing. I have stories...lots of stories I will share with you. Afterall, A GIRL might leave Italy, but Italy NEVER leaves the girl!

2 Risposte a “Cheesecake Giapponese – Un po’ mousse, un po’ souffle’”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.