Crea sito

PRIMO SALE FATTO IN CASA

PRIMO SALE FATTO IN CASA
Questa è una ricetta che viene dalla cucina del mio papà.
Loro fanno davvero tutto in casa, ed è per questo che io amo la cucina, sono cresciuta così 🙂
La ricetta del PRIMO SALE FATTO IN CASA naturalmente l’ho dovuta pescare un po’ qui e un po’ lì perchè, l’audio che mi hanno mandato loro era tragico ahahah!
Fai così, metti lì e tacc è pronto.
Ho provato a spiegare che non va bene una ricetta così, senza dosi..ma loro vanno ad occhio 🙂
A parte gli scherzi, fare il PRIMO SALE FATTO IN CASA è davvero una grande soddisfazione, infatti noi ne siamo davvero ghiotti, soprattutto i miei bambini, se lo sono divorati a morsi per quanto è buono 🙂
MI RACCOMANDO, IL LATTE DEVE ESSERE INTERO E FRESCO
VI POTREBBE INTERESSARE:
PASTA ZUCCHINE E MACINATO


PRIMO SALE FATTO IN CASA
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo2 Giorni
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 4 llatte intero
  • 1 cucchiaiocaglio
  • 1 q.b.sale grosso

Preparazione PRIMO SALE FATTO IN CASA

  1. Prendiamo una pentola, aggiungiamo il latte e facciamo arrivare a 39 gradi (il boss ha detto: Provalo con un cucchiaino, deve essere caldo ma non bollente), ora si aggiunge il caglio e si mescola bene e si lascia riposare per circa 30 minuti.

    Passato il tempo, si sarà tutto compattato, bisogna spaccare e si lasciar stare altri 10 minuti

    Una volta fatto, bisogna scolare dal siero e mettere nelle formine e lasciar colare tutta l’acqua rimasta, cercando di compattare bene con un cucchiaio.

    Lasciar riposare in frigo per un giorno e salare con un pizzico di sale grosso, sopra e sotto.

  2. PRIMO SALE FATTO IN CASA

    Lasciate riposare in frigorifero per un’altra giornata.

    Il nostro PRIMO SALE FATTO IN CASA è pronto per essere mangiato, o per condire piatti freddi ed isalata

CONSERVAZIONE

Si conserva in frigorifero per massimo tre giorni.

N.B. in molte ricette aggiungono lo yogurt intero fresco, mio padre no, ma se vi sentite più sicuri potete aggiungerne un paio di cucchiai nella prima bollitura, insieme al caglio.

4,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da emimettoaifornelli

Mi chiamo Noemi Del Papa, sono sposata da 5 anni ed ho due figli. La passione per la cucina mi ha spinta ad aprire un blog, per condividere con tutti le ricette che sono della mia infanzia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.