Zuppa di ceci piemontese

Zuppa di ceci piemontese, una zuppa contadina dalle origini molto antiche, un piatto povero d’altri tempi solitamente preparato durante i primi freddi, ideale con l’arrivo dell’autunno.
Questa zuppa piemontese a base di ceci e costine, o ceci costine e cotiche viene solitamente preparata per la commemorazione dei Defunti.
Un tempo infatti si usava prepararla, per poi lasciarne un piatto in cucina per riscaldare le anime dei morti, che si supponeva passasserò durante a notte, un usanza che racconta la storia di tante regioni e culture diverse, anche in Sardegna e non solo, con ricette diverse si racconta lo stesso rito.
Sono tanti i racconti che parlano di anime e che collegano la festa di Ognissanti e dei Defunti al cibo, in Pimonte ad esempio le zuppe sono varie, con costine, cotiche, pancetta, o anche lardo di maiale.
Si preparano anche delle zuppe di pane con la verza e la Cisrà, una zuppa che sto cercando di scoprire, perchè sembra che venga realizzata in tanti modi diversi, solo con costine come in questo caso, ma anche con le cotiche o addirittura con la trippa, difficile capire bene non conoscendo le tradizioni locali, forse variano gli ingredienti in base alla zona, o forse il nome Cisrà è corretto per qualunque zuppa tipica piemontese, se sapete di più in merito potete sempre raccontarmelo..

Zuppa di ceci piemontese
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura4 Ore
  • Porzioni 3 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 250 gceci secchi
  • 300 gcostine di maiale
  • 100 gpancetta (tesa)
  • 1cipolla
  • 1aglio
  • 1carota
  • 1 costasedano
  • 1 lbrodo (o dado più acqua )
  • 1 fogliaalloro
  • 1 ramettorosmarino
  • 1 pizzicopepe
  • 1 cucchiaioconcentrato di pomodoro

Preparazione

  1. Lavate accuratamente i ceci e metteteli ammollo per una notte
    La mattina dopo lessate i ceci in abbondante acqua con il sale necessario per 40 minuti circa.

  2. Tagliate la pancetta a fiammifero, tritate aglio, cipolla, carota e sedano e versateli in una pentola di coccio con la pancetta e un filo di buon olio extravergine d’oliva.
    Rosolate il tutto a fiamma vivace, aggiungete le costine e continuate a rosolare il tutto.
    Versate 1 litro di acqua con del dado vegetale (se lo preparate in casa) o utilizzate brodo vegetale o brodo di carne.
    Aggiungete un cucchiaio di concentrato di pomodoro, un pizzico di pepe e mettete il coperchio, abbassate la fiamma e continuate la cottura per circa 3 ore.

  3. Quando la cottura sarà ormai quasi ultimata, aggiungete una foglia di alloro e un piccolo rametto di rosmarino, volendo potete anche metterli all’inizio, io preferisco aggiungerli alla fine in modo da dare l’aroma ma non in modo eccessivo.
    A fine cottura la vostra zuppa avrà un brodo ristretto della densità giusta, questa risulterà molto gustosa.

  4. La zuppa di ceci piemontese è pronta, non vi resta che servirla.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.