Trippa al pomodoro

Trippa al pomodoro, un piatto povero molto antico, un tempo molto apprezzato, ora un po’ dimenticato.
Non sono in tanti ad apprezzare le frattaglie, ma se ben cucinate possono diventare una pietanza prelibata.
Ricordo che da bambina vedevo gli adulti che la mangiavano, ma io proprio non riuscivo ad assaggiarla, anche una volta assaggiata non faceva proprio per me, il gusto e anche l’odoro piuttosto intensi non erano per il mio palato, ora da adulta, come tante cose ho iniziato ad apprezzarla e a capire il perchè la mangiavano con tanto gusto.
Ovviamente in tutta Italia ci sono tante ricette e tutte sicuramente da provare, io l’ho cucinata in base a quella sempre vista in casa, una ricetta molto classica al pomodoro.
La trippa ha bisogno di una cottura lunga, fortunatamente si trova in commercio già ben lavata e solitamente anche già tagliata a listarelle, pronta da cuocere o precotta, da ultimarne la cottura, s preparata al pomodoro come in questa ricetta, alcuni aromi come menta e basilico stanno benissimo e la rendono ancora più gustosa.

trippa al pomodoro
  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 2 Ora
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • 1 kg trippa
  • 800 g Polpa di pomodoro (circa)
  • 50 g cipolla
  • 1 spicchio Aglio
  • menta fresca
  • basilico fresco
  • Olio extravergine d'oliva
  • Sale
  • peperoncino a piacere

Preparazione

  1. Prendete un tegame capiente dal fondo spesso, versate un filo d’olio, la cipolla tritata e l’aglio intero o tritato, in base ai vostri gusti, se gradito da tutti potete aggiungere un po’ di peperoncino, rosolate il tutto a fiamma moderata.
    Aggiungete la trippa tagliata a listarelle, fatela rosolare per qualche istante insieme a aglio e cipolla, poi aggiungete la polpa di pomodoro, il sale necessario, abbondante menta e basilico tritati o sminuzzati a mano.
    Mescolate bene il tutto, mettete il coperchio e fate cuocere a fiamma moderata per due ore circa, la trippa deve risultare tenera, se così non fosse continuate la cottura.

    Ottima appena preparata, ancora più buona se scaldata dopo qualche ora o il giorno dopo.

    Mi trovate anche su Facebook

Note

4,7 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.