Torta di mele e ricotta

Torta di mele e ricotta, sofficissima senza olio, senza burro ma con latte e ricotta che la rendono morbida mantenendola leggera.
Credo che le torte più sfornate dal mio forno siano quelle di mele, amo una versione classica che ho preparato tante volte, ma poi ovviamente per variare mi piace provare a realizzarla con delle varianti, le torte con la frutta le preparo molto spesso con la ricotta, come dicevo proprio per evitare grassi e sono sempre un successo.
Questa versione, già fatta svariate volte, oggi ho voluto prepararla con aggiunta di cannella, ma potete scegliere voi se utilizzarla o meno in base ai vostri gusti, ottima sia con che senza, come ormai risaputo, mele e cannella creano  un connubio perfetto.

Torta di mele e ricotta
  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 50/55 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 12 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • Uova 3
  • Ricotta vaccina 250 g
  • Farina 00 250 g
  • Zucchero 180 g
  • Latte 100 ml
  • lievito 1 bustina
  • Sale 1 pizzico
  • limone 1
  • mele 4/5
  • Cannella in polvere (a piacere) 1 cucchiaino

Preparazione

  1. Torta di mele e ricotta

    Lavate le mele, sbucciatele e tagliatele a fettine sottili, versatele in una ciotola con il succo di un limone, vi serviranno 3 mele per l’interno e 2 circa per la superficie.

    Una volta preparate le mele, passiamo alla preparazione della torta.

    Versate le uova, la ricotta, lo zucchero, la farina e un pizzico di sale nella planetaria (o in una ciotola se usate il frullatore) iniziate a lavorare il composto, aggiungete il latte e continuate a lavorare il composto fino a risultare perfettamente cremoso.
    Una volta che il composto sarà pronto, aggiungete il lievito e se vi piace aggiungete anche un cucchiaino di cannella, io ho provato entrambe le versioni, questa torta è ottima sia con che senza cannella quindi a voi la scelta.

    A questo punto, non vi resta che aggiungere le mele (tenete da parte quelle per la superficie)  e mescolare il tutto.

    Versate il composto su una teglia (diametro 24) precedentemente imburrata e infarinata e livellatelo bene, poi decorate la superficie con le mele a raggiera e ultimate il tutto con un po’ di zucchero.

     

  2. Cuocete la torta di mele a 180° a forno statico per 50/55 minuti circa, i tempi possono variare in base al forno, valutate la doratura e la cottura con la prova stecchino.

    Lasciate raffreddare la torta prima di servirla, potete portarla a tavola semplice o con un po’ di zucchero a velo.

    Se volete restare aggiornati sulle mie ricette seguitemi anche su Facebook e su Instagram 

Note

Precedente Pani cun cibudda Successivo Pasticcio di lasagne e melanzane

17 commenti su “Torta di mele e ricotta

  1. Ciao Miky,
    mi icuriosisce questa versione con la ricotta. La proverò senz’ altro . . . è anche semplice e veloce!!

    Però ho problemi a salvare in PDF. Quando pigio sull’ icona PDF mi apre comunque la finestra per la stampa. Strano!!
    Ti risulta sia tutto o.k.?? Lo fa solo a me??

    • Michela il said:

      Scusa il ritardo, ero convinta di aver già risposto, non so magari è capitato qualche istante che non andava, io poi ho provato e non ho problemi a scaricarlo, prova di nuovo e fammi sapere!

  2. francesca il said:

    SALVE DEVE ESSERE BUONISSIMA VOLEVO SOLO SAPERE SE LA RICOTTA DEVE ESSERE DI PECORA O VACCINA
    GRAZIE

  3. oggi ho fatto la torta di mele e ricotta la sto provando in questo momento e deliziosa visto che non so fare niente in cucina ho fatto una cosa buona nessuno ci credeva grazie

  4. GRAZIE MICHELE PER IL MESSAGGIO NON SO METTERE LE FOTO MA POSSO DIRTI CHE SONO IDENTICHE ALLA TUA A CASA MI ANNO FATTO DEI COMPLIMENTI E HO GUADAGNATO DUE BACI.ALLA PROSSIMA BUON FINE SETTIMANA.

  5. vito il said:

    Anch’io incuriosito dalla bella faccia della torta ho provato, ho riscontrato che la torta è rimasta umida, penso che due mele dentro e due mele sopra siano tante.Guardando la vostra foto le mele non coprono tutta la torta quindi mi domando perché a me copre tutta la torta?

    • Michela il said:

      Ciao vito, la mia è umida ma al punto giusto, come tutte le torte di mele, niente di diverso, la teglia che hai usato era dello stesso diametro? Io le mele sopra le ho messe verticali invece che in orizzontale come faccio di solito e in questo modo restavano gli spazi, poi alcune son scese all’interno dell’impasto, comunque puoi sempre usare meno mele, a me piace metterne tante.

  6. penso che il problema none coprirla intera ho meno forse e nella cottura io uso il forno ventilato invece di 30 minuti ho fatto 40 minuti 10 minuti ha 150 gradi mi sono improvisato poi la gusti il giorno dopo e una delizia. a dimenticavo le mele sono sempre umide.

    • Michela il said:

      Si le mele è normale che restino umide infatti, la frutta è ricca di acqua, quindi impossibile il contrario, mi fa piacere sia piaciuta Giovanni!

  7. ciao michela stanotte ho fatto la tua torta di mele e ricotta ho fatto una variante che potrebbe servire ad altri quella per ciliaci x mia figlia una torta bellissima un sapore straordinario non credo che vado a cercare altri tipi senza offendere le altre ciao miky se trovo il filo della macchina fotografica te li mando buona serata.

    • Michela il said:

      Ciao Giovanni, mi fa molto piacere! Se riesci mandami le foto allora e se ti fa piacere indicami la farina che hai utilizzato così da poter consigliare in modo giusto. Io ho preparato varie torte senza glutine e cucinato molte molte cose di tutti i tipi per la figlia di un’amica quindi conosco bene la celiachia. Ho fatto la torta di mele e la torta di ricotta entrambe ottime senza glutine quindi immagino che anche con entrambe le cose insieme sia buonissima. Io avevo usato la schar a volte solo quella altre mescolata con la fecola idonea.
      Nel blog non ho tantissimo ma trovi ad esempio qualche torta, le piadine e anche i sofficini senza glutine ottimi anche per chi non è celiaco, io non trovo la differenza anzi..

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.