Crea sito

Tonno di coniglio

Tonno di coniglio, antipasto tipico piemontese, una ricetta povera molto antica, che può essere portata a tavola anche come secondo piatto.
La ricetta prende questo nome perchè la carne preparata in questo modo, ha la consistenza e l’aspetto del tonno sott’olio.
Sembra che la ricetta originale sia nata dai contadini che amavano preparare la carne in questo modo perchè molto pratica, semplice da realizzare e si poteva conservare per svariati giorni.
Il tonno di coniglio si porta a tavola rigorosamente freddo, è sufficiente prepararlo la mattina per la sera, ma ancora meglio se si prepara almeno un giorno prima di consumarlo, in questo modo, l’olio extravergine e gli aromi saranno penetrati meglio nella carne e sarà ancora più gustosa.
Gli aromi per questa ricetta, possono variare, non devono sicuramente mancare l’aglio, la salvia e l’alloro, ma si possono aggiungere altri aromi, questo può cambiare in base a ciò che avete in casa, o comunque in base alla ricetta che vi è stata tramandata in famiglia.
Potete servire il tonno di coniglio semplicemente scolato dall’olio e accompagnato da verdure fresche, o su delle fette di ottimo pane grigliato, possibilmente casereccio.

tonno di coniglio
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione45 Minuti
  • Tempo di riposo10 Ore
  • Tempo di cottura2 Ore
  • Porzioni6 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1coniglio (1 kg circa)
  • 1 gambosedano
  • 1carota
  • 1cipolla
  • 1 ciuffoprezzemolo
  • q.b.olio extravergine d’oliva (per coprire i vasetti)
  • 6 spicchiaglio
  • 2 ramettirosmarino
  • 8 fogliealloro
  • 8 fogliesalvia
  • 4 ramettitimo
  • 2 ramettiorigano (a piacere )
  • q.b.sale

Preparazione

  1. Mettete il coniglio intero in una pentola, o metà se volete provare con una quantità minore e ricopritelo interamente di acqua.
    Aggiungete anche una carota, una cipolla, il sedano e un ciuffo di prezzemolo, aggiungete una presa di sale e mettete il coperchio.
    Cuocete il coniglio per due ore circa, una volta cotto fatelo raffreddare nell’acqua di cottura.

  2. Quando il coniglio sarà ormai freddo, tiratelo fuori dalla sua acqua di cottura e disossatelo, essendo cotto, disossarlo è semplicissimo e ci vorranno solo pochi minuti.

  3. Prendete uno o più vasetti, in base alla quantità della carne, sbucciate l’aglio e tagliatelo a spicchi, infine lavate tutti gli aromi in modo da avere tutto pronto.
    Versate l’olio necessario per coprire il fondo del vasetto, iniziate a mettere i pezzi di carne, alternandola con spicchi d’aglio, erbe aromatiche e olio extravergine.
    Quando avrete finito di sistemare la carne con gli aromi nei vasetti, ricopritela interamente di olio extravergine.

  4. Conservate la carne nei vasetti per almeno 8/10 ore prima di servirla, ancora meglio se la preparate il giorno prima.
    Il tonno di coniglio, si può conservare per 4/5 giorni in frigorifero, avendo cura di tirarlo fuori almeno un quarto d’ora prima di servirlo per non risultare troppo freddo.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.