Scaloppine ai funghi

Scaloppine ai funghi, una ricetta molto semplice ma di gran gusto, preparate con funghi champignon, la sua realizzazione richiede solo pochi minuti e pochi ingredienti.
Un secondo piatto che si può realizzare con carne di maiale o di manzo, in ogni caso con ottimi risultati, la presenza della farina in questa ricetta servirà ad ottenere delle fettine di carne perfettamente dorate e più gustose, ma non solo, conferirà più cremosità al piatto ottenendo un’ottima salsina per non tralasciare la scarpoetta finale.

Scaloppine ai funghi
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    15 minuti
  • Cottura:
    15 minuti
  • Porzioni:
    3/4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Carne di suino (o bovina ) 8 fette
  • Farina 00 2 cucchiai
  • burro 30 g
  • Olio extravergine d’oliva 1 filo
  • Funghi champignon 300 g
  • Prezzemolo 1 ciuffo
  • Sale q.b.
  • Aglio 1 spicchio

Preparazione

  1. Per prima cosa pulite i funghi, tagliateli a fettine e teneteli da parte per cuocerli in un secondo momento.
    Versate la farina in un piatto, passate la carne sulla farina premendo leggermente con i polpastrelli in modo da farla aderire perfettamente.
    Versate il burro in una padella antiaderente, quando la padella sarà calda e il burro si sarà sciolto, aggiungete le fettine di carne e fatele rosolare perfettamente da entrambe le parti, fino a risultare dorate.
    Spostate la carne su un piatto, versate un filo d’olio nella stessa padella appena utilizzata, aggiungete i funghi e un ciuffo di prezzemolo e uno spicchio d’aglio tritato, mettete il coperchio e cuocete i funghi a fiamma dolce per 5 minuti circa.
    A questo punto togliete il coperchio, aggiungete di nuovo la carne e aggiungete anche un mestolo di acqua e il sale necessario per insaporire il tutto, fate cuocere ancora pochi minuti e quando l’acqua si sarà quasi completamente assorbita e avrete ottenuto una salsina cremosa spegnete la fiamma e servite le vostre scaloppine.

    Mi trovate anche su Facebook

Precedente Pizza di pane Successivo Risotto alla milanese

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.