Pane casereccio

Pane casereccio, semplice pane principalmente a base di semola, con pochissima farina 0 e non molto idratato, del pane rustico molto semplice da realizzare.
Non tanti passaggi, solo una lievitazione e niente pieghe, solo un buon impasto, possibilmente con una planetaria, ma se non ne avete una, potete impastare a mano, l’importante è che impastiate in modo energico, per ottenere ottimi risultati.
Scegliete sempre farina di qualità, in questo caso una buona farina di grano duro, se macinata a pietra ancora meglio.
Come sempre, per risultati migliori, consiglio di utilizzare il lievito madre, se non lo avete, potete avere ottimi risultati scegliendo di utilizzare una biga preparata qualche ora prima di impastare.

Pane casereccio
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo12 Ore
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni2 pezzi
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 400 gFarina di grano duro
  • 100 gFarina 0
  • 70 gLievito madre
  • 12 gSale
  • 310 mlAcqua

Preparazione

  1. Pane casereccio

    Versate la farina nella planetaria, aggiungete il lievito madre, l’acqua a filo man mano che verrà assorbita e iniziate a lavorare il composto.
    Quando l’impasto avrà assorbito abbastanza acqua, inizierà ad incordarsi, continuate a lavorarlo per almeno venti minuti.
    A questo punto, aggiungete il sale e la restante acqua, avendo cura di versarla sempre a filo, in modo da non perdere l’incordatura ottenuta.

  2. A fine preparazione, il vostro impasto risulterà liscio, morbido ed elastico, perfettamente incordato.
    Ribaltatelo su un piano da lavoro, dividetelo in due parti, formate due palline semplici o date la forma ovale, infarinate le forma con farina di grano duro, poi spostatele in una tovaglietta dentro a un cesto.
    Coprite bene e tenete lontano da spifferi, con o senza copertina, in base alla stagione.

  3. Passate 10/12 ore (una notte circa), il vostro pane sarà pronto per essere infornato.
    Scaldate il forno, portandolo a 230°/240° circa e se fattibile selezionate la modalità ventilato.
    Se avete la pietra refrattaria, inseritela nel forno nel secondo binario prima di scaldarlo, in modo che si riscaldi bene anche la pietra.
    Se volete praticare dei tagli per decorare il pane, dovrete farlo al momento di infornarlo, possibilmente infarinando una seconda volta il pane, in modo da rendere le decorazioni più visibili.
    Cuocete il pane per 15 minuti a 230°/240° poi altri 15 minuti a 200°, i tempi possono variare leggermente in base al forno, valutate la doratura.
    Se non avete la pietra, scaldate il forno alla stessa temperatura, ma poggiate il pane su una teglia foderata da carta forno e procedete allo stesso modo con la temperatura.

  4. Il pane casereccio è pronto, potete gustarlo subito o lasciarlo raffreddare.

  5. Se non avete il lievito madre, preparate una biga 5/6 ore circa con 100 grammi di farina 50 ml di acqua e 1 grammo di lievito di birra, fate lievitare la biga fino a raddoppio, e utilizzatela al posto del lievito madre.
    I tempi di lievitazione della biga possono variare in base alla stagione.

Conservazione

Il pane con lievito madre si conserva molto più a lungo di quello con lievito di birra, potrete tenerlo in semplici sacchetti o congelarne una parte.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
Precedente Crostini con crudo e pere Successivo Insalata di polpo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.