Crostini con gorgonzola e pomodori secchi

Crostini con gorgonzola e pomodori secchi, perfetti da portare a tavola come antipasto, o da servire con l’aperitivo, una ricetta facile e veloce perfetta da preparare in qualsiasi momento.
Se avete poche idee, o soprattutto poco tempo, questi crostini li potete preparare in un attimo, per realizzarli potete utilizzate il pane che preferite o semplicemente quello che vi è avanzato da qualche giorno, una volta abbrustolito andrà benissimo.
Giusto il tempo di scaldare una piastra e la vostra ricetta sarà subito pronta da portare a tavola.

Crostini con gorgonzola e pomodori secchi
  • Preparazione: 5 Minuti
  • Cottura: 2/3 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 2 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 3/4 fette pane (quello che preferite)
  • 100 g Gorgonzola
  • 4 Pomodori secchi
  • q.b. Rucola

Preparazione

  1. Tagliate il pane a fette e poi a pezzi più piccoli in modo da ottenere dei “bocconcini” e scaldate una piastra antiaderente adatta.
    Non importa il tipo di pane utilizzato, io ho utilizzato del pane casereccio, ma va bene anche una baguette o del pane adatto per crostini.
    Una volta abbrustolito il pane, spalmate il gorgonzola su ogni fetta avendo cura di “abbondare”, poi tagliate i pomodori secchi a strisce irregolari e farcite i crostini anche quelli.
    A questo punto, non vi resta che aggiungere qualche fogliolina di rucola e i vostri crostini sono pronti per essere serviti.
    I crostini si preparano velocemente, sconsiglio quindi di prepararli in anticipo o il pane perderà la sua fragranza e il gorgonzola non sarà abbastanza fresco al momento di servirli.

    I vostri crostini con gorgonzola e pomodori secchi sono pronti, non vi resta che servirli, perfetti se portati a tavola come antipasto, o durante un aperitivo o un apericena fra amici.

    Torna alla home
    Se volete restare aggiornati sulle mie ricette seguitemi anche su Facebook e su Instagram 

Note

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
Precedente Pasta al forno con polpette Successivo Polpette di boulgour e zucchine

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.